Cerca

Venerdì 24 Novembre 2017 | 23:29

santeramo in colle

Un cassone traboccante di rifiuti
fra le tombe e i loculi del cimitero

Un cassone traboccante di rifiuti fra le tombe e i loculi del cimitero

Anna Larato

SANTERAMO IN COLLE - Un enorme cassone ricolmo di fiori marci e immondizia varia. E proteste vibranti di chi come tanti, soprattutto in questi giorni di festa, si reca al cimitero a pregare sulla tomba di un congiunto.

La necropoli di Santeramo in questi giorni non offre certamente uno spettacolo degno di un luogo in cui il rispetto dovrebbe essere la priorità assoluta.

È quanto segnalano alcuni cittadini al locale Codacons. E, di rimando, l’organismo che tutela i consumatori, in una lettera, segnala l’inconveniente al commissario prefettizio Emilia Felicia Capolongo, chiedendo l’immediata rimozione di quello spettacolo sgradevole e irrispettoso: «La locale sezione Codacons, associazione di coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori, ha ricevuto da parte di numerosi cittadini la segnalazione relativa alla presenza, all’interno del perimetro del cimitero comunale, di un cassone ricolmo di rifiuti, come si evince dalla fotografia allegata - scrive l’avvocato Ettore Cardinali, responsabile Codacons Santeramo -. Considerate le sue enormi dimensioni, il predetto contenitore rappresenta un ostacolo per i cittadini limitandone la regolare circolazione in un’area che, soprattutto in questi giorni di festività, sarà sicuramente affollata».

Non basta: «Va considerato - continua la missiva - che il cassone, arrugginito e spigoloso, rappresenta un’insidia per i visitatori del cimitero. Ciò premesso, si richiede l’immediata rimozione da parte dei servizi preposti».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione