Cerca

Domenica 19 Novembre 2017 | 19:01

in corso verifiche su altri 35

Abusivi in case popolari di Bari
dissequestrati 53 appartamenti

Abusivi in case popolari a Bari disposti 88 sequestri

BARI - Il gip del Tribunale di Bari Francesco Pellecchia, nonostante il parere negativo della Procura, ha disposto il dissequestro di 53 appartamenti delle case popolari di via don Gnocchi, al rione San Paolo, occupate abusivamente da decenni. Il provvedimento si basa sulle sanatorie inviate dal Comune agli uffici giudiziari. Sono ancora in corso le verifiche su altri 35 appartamenti. Nelle prossime settimane per gli appartamenti occupati abusivamente - in alcuni casi da trent'anni - che non abbiano ottenuto la sanatoria, si procederà allo sgombero.

La vicenda nasce da un’indagine del pm di Bari Baldo Pisani che ha accertato irregolarità nell’occupazione delle case popolari in 222 dei 443 alloggi che compongono il complesso residenziale di via don Gnocchi. La Procura aveva inizialmente chiesto il sequestro di 134 case, ottenendo prima un rigetto dal gip e poi l’accoglimento dal Tribunale del Riesame di 88 appartamenti. I giudici avevano però concesso all’amministrazione comunale due mesi per verificare la concessione di eventuali sanatorie.

Parallelamente il pm Pisani ha avviato un’altra indagine per omissione di atti d’ufficio con riferimento alle presunte responsabilità degli amministratori pubblici, Arca e Comune di Bari, che per decenni hanno tardato nelle risposte sulle istanze di sanatoria avanzate dagli inquilini abusivi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione