Cerca

Mercoledì 22 Novembre 2017 | 06:47

bari

Parcheggio del Policlincio
chiuso da domani

Tre mesi di stop per ristrutturarlo. Posti auto e navette Amtab da viale Pasteur

Parcheggio del Policlinciochiuso da domani

BARI - Al debutto ci sono 800 posti auto su strada, un nuovo bus navetta e un po’ di pazienza per gli automobilisti. Almeno per i prossimi tre mesi, il tempo necessario per riconsegnare al pubblico una struttura moderna, adeguata e con una capienza massima sino a 1.453 auto.

All’ombra del Policlinico inizia da domani la piccola rivoluzione del traffico cittadino, delle centinaia e centinaia di auto che ogni giorno – per lavoro, per questioni di salute o semplicemente per far visita a un proprio caro degente – affollano la zona attorno al più grande nosocomio del Sud Italia imprecando spesso per la mancanza di parcheggi o rivolgendosi a qualche autosilo. Uno di questi, il Polipark di via Solarino (sino a qualche anno fa sull’orlo del baratro evitato dall’intervento provvidenziale di Regione, Comune e Amtab) da lunedì prossimo chiuderà i battenti per i lavori di manutenzione straordinaria, attesi sino al 31 marzo del prossimo anno.

Ecco quindi il «piano b» che da domani, giorno dell’Immacolata, prevede una nuova mobilità. Gli affezionati del Polipark potranno accomodarsi nel parcheggio da 800 posti dell’Ipercoop di viale Pasteur, lasciare l’auto pagando la tariffa fissa di un euro (30 centesimi per ogni passeggero a bordo) e salire sul bus navetta F, diretto a piazza Giulio Cesare, alle porte monumentali del Policlinico. Proprio come se fosse un classico «park and ride».

La soluzione logistica – magari ideale anche per incentivare qualche acquisto in più nel centro commerciale – non dovrebbe provocare particolari disagi, visto che saranno garantite (e anche nei giorni festivi, esclusi il 25 e 26 dicembre e 1° gennaio) diverse corse con due mezzi e con una frequenza prevista di 15 minuti dalle ore 5.45 alle ore 7 e di 10 minuti dalle 7 alle 22.10 lungo il seguente percorso di andata: viale Pasteur, strada Santa Caterina, via Sangiorgi, strada San Giorgio Martire, via Cifarelli, via Capruzzi, viale Ennio e piazza Giulio Cesare. Al ritorno invece si riparte in direzione viale Orazio Flacco.

Nel parcheggio Ipercoop sarà assicurata la presenza della Polizia municipale e di una squadra di verificatori dell’Amtab per garantire il regolare svolgimento del servizio nella massima sicurezza.

Ma per chi non dovesse avere la pazienza di aspettare il bus, c’è anche il percorso pedonale che dal sottopasso del centro commerciale conduce su viale Pasteur e da qui (all’altezza del noto concessionario auto della zona) a un cancello di una stradina che porta alla fermata Fal Policlinico e quindi praticamente dentro le mura dell’ospedale.

Il rifacimento del Polipark permetterà di rimettere ordine al caos di auto e mezzi che regna ogni giorno lungo i viali dell’ospedale, pronto a mettere fuori la sosta selvaggia delle auto istituendo una sorta di Zona a sosta regolamentata. Una Zsr con primi minuti gratis e poi tariffe orarie proprio per scoraggiare i furbetti e lo stazionamento per ore delle auto. Un po’ come accade nei parcheggi dell’Aeroporto di Bari-Palese. Persino la Polizia municipale, grazie a una convenzione sottoscritta nei giorni scorsi con l’azienda ospedaliera, avrà libero accesso per tutti i controlli e le verifiche del caso.

Ma intanto domani sarà anche la giornata di prove generali del traffico cittadino per la prima corsa regalo. E per questo tutti i «park and ride» resteranno attivi dalle ore 7 alle 22.30, con la prima corsa dei bus navetta prevista già dalle 8. L’ultima chiamata a bordo, invece, è fissata alle 22. [fra. petr.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione