Cerca

Lunedì 20 Novembre 2017 | 10:42

Peculato

Corte Conti archivia
procedimento
ex capo Vvf Bari

Corte Conti archivia  procedimento  ex capo Vvf Bari

BARI - La Corte dei Conti della Puglia ha archiviato il procedimento nei confronti dell’ex comandante provinciale dei vigili del fuoco di Bari, Giovanni Micunco, accusato di peculato per aver utilizzato personale, auto di servizio e denaro pubblico per fini privati. Secondo la magistratura contabile le sue condotte, relative agli anni 2005-2007, non hanno causato alcun danno erariale. "È una valutazione accurata dei fatti da parte dei giudici ed un’attestazione di correttezza nella condotta del comandante Micunco» ha commentato il difensore, l’avvocato Francesco Paolo Sisto.

Stando alle indagini del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Bari coordinate dalla Procura di Bari - che inviò agli atti alla Corte dei Conti - Micunco avrebbe utilizzato personale del Comando dei Vigili del Fuoco a fini privati, il veicolo di servizio in occasione di due corsi antincendio a Trani e Gioia del Colle e si sarebbe fatto liquidare la spesa della caldaia posta nell’alloggio di servizio per un valore complessivo di 386 euro.

Sulle stesse vicende è in corso dinanzi al Tribunale di Bari il processo in cui Micunco e altre sei persone sono imputati per i reati, a vario titolo contestati, di concussione, falso, peculato e truffa. L’ipotesi accusatoria è che gli imputati avrebbero assicurato una corsia preferenziale e un iter più veloce alle pratiche relative alla certificazione antincendio, in cambio di denaro, favori, assunzioni, raccomandazioni, cene, forniture di suppellettili, come per esempio 20 poltroncine Ikea, e regali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione