Cerca

Sabato 25 Novembre 2017 | 01:04

a Palazzo di Città

Ex Fibronit, Galletti a Bari
per l'accordo di programma

Fibronit, Decaro chiedela proprietà del suolo

BARI - Domani, giovedì 28 luglio, alle 12.00, nell’ufficio del sindaco di Bari, sarà siglato l’accordo di programma per la bonifica e il ripristino ambientale del sito inquinato di interesse nazionale ex Fibronit, che d’ora in avanti rappresenterà il riferimento per l’attuazione di un programma pluriennale di interventi la cui realizzazione richiede l’azione coordinata e integrata di diversi soggetti istituzionali, ciascuno per quanto di rispettiva competenza.

A sottoscrivere il documento - informa una nota del Comune - saranno il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, il vicesindaco della Città metropolitana Michele Abbaticchio e il sindaco di Bari Antonio Decaro.

L’accordo definisce la destinazione d’uso delle aree oggetto di intervento - deliberata dal Consiglio comunale come «zona a verde pubblico di tipo B» il 2 maggio 2005 -, il dettaglio degli interventi da attuare - nel 2013 è stato approvato il progetto definitivo degli interventi di messa in sicurezza permanente della ex Fibronit-, il progetto di valorizzazione delle aree da bonificare, il piano economico e finanziario degli interventi, con indicazione delle risorse finanziarie necessarie per ogni singola area, e gli impegni di ciascun sottoscrittore.

L'accordo di programma - viene sottolineato nel comunicato - è una procedura prevista dalla legge 23 dicembre 2005, n. 266 - art. 1, commi 434, 435, 436 - per il recupero delle aree contaminate interessate dalle procedure di fallimento nei siti di interesse nazionale qualora, trascorsi 180 giorni dalla dichiarazione di fallimento, non risulti avviato l’intervento di bonifica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione