Cerca

Sabato 18 Novembre 2017 | 07:41

Per incorporazione

Banca Popolare Bari, efficace
fusione con Tercas e Caripe

Popolare di Bari in marcia verso l'acquisto di Carichieti

ROMA - E’ efficace da oggi, 18 luglio, la fusione per incorporazione di Banca Tercas e Banca Caripe in Popolare Bari prevista dal piano industriale 2016-2020 rispettando così i tempi previsti dal cda dell’istituto ad inizio anno. E’ quanto ricorda un comunicato secondo cui l'efficacia giuridica decorre dal 18 luglio 2016, data d’iscrizione dell’atto di fusione presso il Registro delle Imprese dell’Incorporante, mentre gli effetti contabili e fiscali fanno data dal 1 gennaio 2016.

L’istituto ricorda come le fusioni si configurino come operazioni con parti correlate di Bpb, in ragione del possesso di partecipazioni di controllo (superiori al 90% del capitale sociale) da parte dell’Incorporante nelle Incorporande. Il cda della Popolare Bari ha deliberato -all’unanimità- in data 24 giugno 2016 la fusione per incorporazione di Banca Tercas spa e Banca Caripe. Per Banca Caripe spa la delibera adottata è successiva ad analoga determinazione assunta dall’Assemblea dei Soci della medesima Banca incorporanda. La fusione di Banca Tercas spa e di Banca Caripe spa configura operazione di maggiore rilevanza, in quanto risulta superata la soglia dell’indice dell’attivo prescritto dalle norme Consob.

IL PRESIDENTE JACOBINI - 'Siamo molto soddisfatti perché siamo riusciti a completare l’integrazione di Banca Tercas e di Banca Caripe nei tempi indicati nel nostro piano industrialè. Lo afferma Marco Jacobini Presidente del Gruppo Banca Popolare di Bari. «L'obiettivo di questa integrazione è quello di consolidare significativamente il posizionamento di mercato di tutto il Gruppo nei territori d’elezione per accompagnarne la crescita in Puglia, Basilicata, Abruzzo, Campania e Umbria, attraverso l’evoluzione del modello di business e il miglioramento dell’efficienza operativa».

«Nelle prossime settimane presenteremo i risultati semestrali del Gruppo, ora ancora più solido e stabile con la Banca Unica, risultati che stimiamo siano positivi e coerenti con le previsioni del Piano Industriale». Lo afferma il presidente della Banca Popolare di Bari, Marco Jacobini, dopo l’efficacia della fusione per incorporazione di Tercas e Caripe.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione