Cerca

Domenica 19 Novembre 2017 | 05:44

convegno cciaa di bari

Commercialisti, essenziali
nello sviluppo dei mercati esteri

camera di commercio a Bari

BARI - Si è svolta il 28 giugno la quinta tappa del Road Show «I Commercialisti verso i mercati esteri», l’evento messo a punto per approfondire le tematiche legate al ruolo del commercialista a supporto dell’internazionalizzazione delle PMI.
Sala piena, entusiasmo, interesse da parte dei molti commercialisti che hanno partecipato al convegno che si è tenuto presso la sede della Camera di Commercio di Bari come quinta tappa di un Road Show, un’iniziativa promossa dalla Commissione di studio «Internazionalizzazione delle Imprese» del CNDCEC, con il contributo scientifico della Fondazione Nazionale Commercialisti ed il patrocinio del Ministero degli affari Esteri e della Cooperazione internazionale in collaborazione con il Ministero dello Sviluppo Economico, della Regione Puglia ed ospitato dall’Ordine dei Dottori Commercialisti ed esperti Contabili di Bari.

L’organizzazione della tappa barese del Road Show è stata coordinata da Michele Locuratolo, componente della Commissione Internazionalizzazione del CNDCEC e delegato d’Area Internazionale dell’ ODCEC Bari. Il progetto del CNDCEC ha lo scopo di rafforzare le competenze del Commercialista come consulente delle PMI che intendono intraprendere progetti di sviluppo all’estero.

Nel corso dei lavori, si è tenuto un collegamento in diretta dalla sede IFAC di New York con il Consigliere Segretario dell’ODCEC di Bari, Elbano De Nuccio, nella sua qualità di Technical Advisor nell’ IFAC-IESBA Board, il quale ha spiegato come: «Sia divenuta centrale negli anni la partecipazione al processo normativo e di standard setting internazionale e sia obiettivo primario dei delegati internazionali quello di rafforzare il ruolo dei professionisti italiani quali esperti e consulenti nei processi d’internazionalizzazione delle imprese favorendo l’accrescimento delle competenze dei commercialisti italiani, sviluppando i canali di comunicazione e le occasioni di interazione con professionisti esteri, affinché si possa “vivere” e non “subire” il fenomeno della globalizzazione delle relazioni professionali».

Attraverso le testimonianze delle principali istituzioni italiane a sostegno dell'internazionalizzazione, tra cui SACE, ICE, Assocamerestero e Simest con i quali il consiglio nazionale dei commercialisti ha recentemente stipulato accordi di cooperazione, sono stati forniti agli iscritti informazioni pratiche e tecnico-operative sulle opportunità offerte dai mercati internazionali. Tra le numerose iniziative avviate dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili, per agevolare la diffusione delle informazioni relative alle opportunità che i processi di internazionalizzazione possono offrire alle PMI è stata annunciata anche l’organizzazione della prossima missione negli USA dal 16 al 21 ottobre 2016 a New York che vedrà il coinvolgimento delle più importanti istituzioni locali pubbliche e private sia italiane che statunitensi, prevedendo nel programma due giornate di incontri formativi per far conoscere il sistema economico commerciale e finanziario degli Usa, l’organizzazione di incontri B2B rivolti alle imprese; non mancheranno inoltre l’incontro con l’associazione dei Chartered Accountants e con l’IFAC la Federazione Internazionale degli Accountants per condividere le problematiche comuni di una professione in continua evoluzione e che si trova affianco alle imprese nell’affrontare il processo di cambiamento in atto definito come la quarta rivoluzione industriale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione