Cerca

Giovedì 23 Novembre 2017 | 21:36

Il 25 settembre a Bitetto

Sequestro di persona
e rapina in gioielleria
arrestati 3 baresi

Sequestro persona  e rapina in gioielleria arrestati 3 baresi

BARI - Il 25 settembre dello scorso anno avrebbero fatto irruzione in una gioielleria a Bitetto (Bari), sequestrando la figlia del titolare e portando via alcuni preziosi: è il motivo per cui tre baresi sono stati arrestati dai carabinieri della Compagnia di Modugno (Bari), con il supporto di unità cinofile e di personale del comando provinciale. Gli arrestati, ai quali è stata notificata una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Bari, sono Riccardo Antonio Corsini, di 45 anni, Nicola Fanelli, di 33 anni, e Nicola Angiola di 47. I tre sono accusati di sequestro di persona, porto illegale di armi e rapina.

Secondo la ricostruzione fatta dai carabinieri, il 25 settembre i tre fecero irruzione in una gioielleria di Bitetto e, dopo aver immobilizzato ed imbavagliato la figlia della titolare, la costrinsero ad entrare nel bagno del negozio minacciandola con una pistola. Il gruppo si sarebbe così impossessato di alcuni gioielli contenuti nella cassaforte dileguandosi nelle strade adiacenti. Sulle tracce dei presunti rapinatori si sarebbe arrivati analizzando le immagini dei sistemi di videosorveglianza delle attività commerciali della zona, prima e dopo la rapina, e raccogliendo una serie di testimonianze.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione