Cerca

Martedì 21 Novembre 2017 | 00:13

Bari

Video-denuncia a Decaro
sindaco fa scattare sequestro
di cozze nel mare inquinato

BARI - La richiesta ai cittadini di collaborare per una 'Bari per benè è stata accolta ancora una volta da un barese che ha inviato al sindaco del capoluogo pugliese, Antonio Decaro, un video dal quale si è scoperto un tentativo di coltivazione abusiva di 150 chilogrammi di cozze non tracciabili, in uno specchio d’acqua in cui è vietato fare il bagno, adiacente al Molo San Nicola. Dal video, che Decaro ha pubblicato su Facebook, si vedono due persone che gettano in mare due sacchi neri.

«Ci hanno subito insospettito», scrive il sindaco su Fb, sottolineando di aver chiesto l’intervento della polizia municipale che «è subito intervenuta con la Guardia costiera, scoprendo che si trattava di cozze». «Hanno sequestrato in tutto 150 kg di mitili non tracciabili - spiega il sindaco - che erano stati immersi, per la coltivazione abusiva, in uno specchio d’acqua dove c'è il divieto di balneazione. Le stesse cozze sarebbero state vendute chissà dove». I mitili ora «saranno distrutti e si sta procedendo alle indagini per risalire ai responsabili», assicura Decaro, che pubblicamente «ringrazia il cittadino perché senza di lui non avremmo forse saputo niente e certamente qualcuno sarebbe rimasto intossicato». «Dopo la rabbia iniziale per le immagini del video - conclude il primo cittadino - resta l’orgoglio di essere il sindaco di quei tanti cittadini che fanno il proprio dovere e che si assumono la responsabilità di denunciare e di aiutarci a prenderci cura della città e a far rispettare le regole».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione