Cerca

Martedì 21 Novembre 2017 | 14:58

A Bari

Affitti a canone concordato
dal 1° giugno tariffe più basse

Affitti a canone concordato dal 1° giugno tariffe più basse

BARI - Il vicesindaco e assessore al Patrimonio del Comune di Bari Vincenzo Brandi rende noto che da mercoledì 1 giugno i cittadini potranno sottoscrivere contratti di locazione a canone concordato applicando le nuove tariffe rivenienti dalla modifica dell’accordo siglato da tutte le organizzazioni dei proprietari e degli inquilini e depositato il 27 maggio scorso al segretario generale del Comune di Bari.

L'amministrazione comunale, infatti, ha dato impulso ad un’azione congiunta con associazioni e sindacati «al fine di andare incontro a coloro i quali che si trovano in difficoltà, operando a tal proposito una modifica temporanea dell’accordo sul canone concordato che risaliva al 2004». Il risultato raggiunto consiste «in una riduzione significativa dei canoni di locazione": ad esempio a Bari vecchia, si potrà affittare un alloggio di 60 mq a 214 euro anziché a 300 euro, mentre al Libertà, un alloggio di analoghe dimensioni, si potrà affittare a 270 euro anziché a 396.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rossini

    30 Maggio 2016 - 18:06

    Fatemi capire. L'importo del canone concordato era fermo al 2004 e invece di essere adeguato all'inflazione, dopo 12 anni è stato ridotto del 30 per cento? Nel frattempo l'IRPEF, l'IMU e le spese di manutenzione straordinaria gravanti sugli immobili sono aumentate. Caro Sindaco, questo al mio paese si chiama "fare la carità con i soldi degli altri"!

    Rispondi

Altri articoli dalla sezione