Cerca

Venerdì 24 Novembre 2017 | 17:52

Decima edizione

Race for the Cure
successo a Bari
16mila partecipanti

Race for the Cure successo a Bari 16mila partecipanti

Foto Turi

BARI  -Una invasione pacifica di podisti ha colorato di rosa il lungomare di Bari per la decima edizione della Race for the Cure, la mini maratona benefica della Susan G. Komen Italia. Oltre sedicimila iscritti e 1.500 donne in rosa. Un entusiasmo contagioso che ha coinvolto anche il sindaco di Bari, Antonio Decaro e l'assessore allo Sport Pietro Petruzzelli che non ha mancato di registrare un buon tempo per la sua personale maratona di solidarietà.

Il bilancio per il Villaggio della Salute, lo traccia Angela Maria Guerrieri, senologa, "sono state effettuate complessivamente 410 visite specialistiche. Nello specifico, sono state eseguite 246 prestazioni senologiche, visite specialistiche di ecografia e mammografia. Sono stati riscontrati un caso sospetto che andrà a biopsia e tre pazienti saranno tenute sotto controllo a breve termine. Nell'area riservata alla medicina internistica sono state effettuate 164 ecografie tra tiroide e addome e sono stati riscontrati tre noduli sospetti".

È toccato invece a Vincenzo Lattanzio, presidente del comitato pugliese della Race for the cure, puntare l'attenzione sul grande senso di partecipazione e sullo straordinario entusiasmo delle 16mila persone che hanno animato e colorato di rosa la città di Bari.
"Questa edizione ha battuto ogni record, soprattutto di entusiasmo, di condivisione, di amicizia e di fratellanza di un credo in un progetto reale che tocca ognuno di noi e fa capire cosa è importante nella nostra vita. I numeri di questa edizione hanno superato ogni aspettativa e testimoniano in maniera solare e semplice tutto questo. Tutti insieme per progetti veri, concreti che aiutino veramente la gente".

Dopo il consueto lancio dei palloncini nel cielo di Bari, sul palco sono stati premiati i primi cinque arrivati nelle varie categorie e le squadre partecipanti.

Per la categoria donne in rosa: Lucrezia Longobucco, Rosa Franco, Sabatina Oziosi, Rosa Ferrante e Maria Dipinto.
Per le donne competitive: Viola Giustino, Mariangela Ceglie, Pina Fornarelli, Daniela Tropiano e Landriscina.
Per gli uomini, sempre nella categoria competitivi: Ali Dram, Rodolfo Guastamacchia, Vito Sardella. Domenico Tedone e Giampiero Bianco.
Per i bambini primo Vito Attolico, seguito da Alessandro Signorile, Francesco Maselli, Sofia Liuzzi e Matteo Francese.
Per le squadre invece, come miglior squadra femminile è stata premiata la "Mamme in forma", per la più simpatica "Happy birthday ten cap", la più numerosa la "Le dieci primavere con rosa", la nuova iscritta "Bosch", la squadra che è arrivata da più lontano in Puglia la " Associazione cuore di donna" e la più lontano in assoluto la "Sotto la torre pendente", la squadra ospedaliera la "Miulli atleticamente", la palestra "I fiori della Race", la scolastica la "Una scuola per la vita" della scuola Japigia 1-Verga di Bari., le squadra aziendale la "I Tim Runners Bari", la "CRAL Banca Popolare di Bari" e "Autostrade per l'Italia".

Parallelamente alla mini-maratona benefica nelle acque antistanti il lungomare sud di Bari, si sono disputate la pagaiata in rosa e la veleggiata Susan G.Komen.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • benito

    24 Maggio 2016 - 08:08

    Enzo Lattanzio rinnova il suo entusiasmo e la sua riconosciuta passione per la senologia con il successo di questa iliziativa che gratifica il suo impegno di sempre contro il tumore della mammella. Alberto Maggialetti

    Rispondi

Altri articoli dalla sezione