Cerca

Sabato 18 Novembre 2017 | 12:57

A Bari

Colpi di mitragliatore in strada
arrestati sorvegliati speciali

Guardia di Finanza

BARI - Gli uomini della Guardia di finanza hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di due persone che dovranno rispondere di detenzione di armi da guerra aggravata dal metodo mafioso. Si tratta di Gaetano Capodiferro, noto come «U scannat», di 33 anni, e Vito Romito, di 30 anni, entrambi sorvegliati speciali con obbligo di soggiorno, ritenuti vicini al clan 'Strisciugliò. Per la Procura sarebbero coloro che a mezzogiorno del 9 gennaio scorso, nel quartiere San Paolo di Bari, a scopo intimidatorio, avrebbero sparato in strada, senza colpire nessuno, 12 colpi di mitragliatore.

Nel corso delle indagini è emerso che custode del mitragliatore da guerra usato come prova di forza, fu Francesco De Benedictis, tratto in arresto 4 mesi fa per possesso d’arma da guerra. A lui si arrivò il 19 gennaio tramite controlli e perquisizioni interforze disposte dalla Procura dopo quel mezzogiorno di fuoco del 9 gennaio. Il ritrovamento dell’arma e le prove balistiche hanno poi consentito di fare chiarezza sui rapporti tra i tre uomini e l’atto intimidatorio compiuto per spegnere gli appetitivi di clan rivali agli Strisciuglio nel quartiere San Paolo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione