Cerca

Venerdì 24 Novembre 2017 | 08:07

Settima edizione

Bari, il Bif&st apre tra le risate
Laudadio: come piaceva a Scola

«Tornatore nuovo presidente del festival? Lo saprete solo nel 2017»

Bari, il Bif&st apre tra le risate Laudadio: come piaceva a Scola

BARI - «Si è aperta proprio come avrebbe voluto Scola» la settima edizione del Bari international film festival (Bif&st), oggi al teatro Petruzzelli di Bari, con "tanto pubblico e moltissimi applausi, battute e risate». Lo sottolinea il direttore artistico dell’evento, Felice Laudadio, ricordando che Scola, scomparso lo scorso gennaio, è «ancora presidente del festival, di cui ha curato il programma fino all’ultimo minuto», scegliendo perfino il suo successore.

Oggi, durante la conferenza stampa di inaugurazione, sono circolate le prime indiscrezioni sul nuovo possibile presidente. Il nome più probabile sembra quello di Giuseppe Tornatore, molto apprezzato da Scola. Ma Laudadio, a chi gli ha chiesto se fosse il regista di 'Nuovo cinema paradisò il prossimo presidente del Bif&st, ha risposto che «di nomi ce ne sono tanti» e quello vero si «saprà solo nel 2017» quando Scola diventerà il presidente onorario.

Il Bif&st, inizialmente dedicato a Marcello Mastroianni, a 20 anni dalla sua scomparsa, è stato dunque dedicato anche a Scola. "Ma - ha precisato Laudadio - è anche un pò un omaggio a Fellini su cui Ettore ha fatto il film con cui abbiamo aperto stamattina: 'Che strano chiamarsi Federicò». Laudadio ha anche sottolineato di essere stato «sorpreso dalla scelta fatta dal presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, che ha deciso, con un gesto inconsueto nel passato, di garantire una programmazione seria e forte al festival, per altri quattro anni: il Bif&est - ha sottolineato - ha già un futuro».

Per Laudadio si tratta di un bene poiché «lavorare senza sapere se il festival si fa oppure no, è sempre molto difficile: non sai mai - ha concluso - se puoi firmare una lettera di invito, ad esempio a Jeremi Irons che spero di portare presto a Bari». Alla conferenza stampa sono intervenuti, tra gli altri, Daniela Poggi e Massimo Wertmuller.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione