Domenica 24 Giugno 2018 | 06:59

Bari

Agente immobiliare ucciso
L'indagato: non sono stato io
Perito: è un narcisista

Per la prima volta da quando è detenuto, Roberto Perilli parla dell’omicidio del suo ex collega, l’agente immobiliare Giuseppe Sciannimanico, ucciso al rione Japigia di Bari il 26 ottobre 2015

BARI - «Di certo non sono stato io...poi non so se qualcuno ha preso decisioni sentendomi magari parlare...o magari la vittima è stata spocchiosa, l’ambiente è quello...non sono tutti come me che sapevo come trattarli». Per la prima volta da quando è detenuto, Roberto Perilli parla dell’omicidio del suo ex collega, l’agente immobiliare Giuseppe Sciannimanico, ucciso al rione Japigia di Bari il 26 ottobre 2015.

Del delitto Perilli risponde in qualità di mandante, mentre l’esecutore materiale - stando all’ipotesi accusatoria - è il pregiudicato Luigi Di Gioia (anche lui in carcere). Queste dichiarazioni sono contenute nella perizia psichiatrica a firma di Roberto Catanesi, disposta nell’ambito di un incidente probatorio, che definisce l’indagato capace di intendere e volere, sottolineandone la «personalità narcisistica».

È lo stesso Perilli a definirsi «invincibile, un vincente», ma «solitario e scortese», un «ragazzo invidiato, dal nulla mi sono costruito una posizione, ho girato il mondo, ho avuto un sacco di ragazze, e anche tanti soldi», ma pochi amici, «solo compagnie», intese «come strumento per raggiungere un obiettivo, dunque mezzo di utilità sociale».
Stando alla ricostruzione fatta dagli investigatori della squadra mobile, coordinati dal pm Francesco Bretone, movente del delitto sarebbe stato la nuova attività imprenditoriale che la vittima stava avviando sul quartiere Japigia, una agenzia immobiliare Tecnocasa a pochi isolati da quella di Perilli, che avrebbe potuto compromettere i suoi affari. Perilli ammette infatti che «più della metà dei suoi affari sarebbero transitati nella nuova agenzia», e di questo si era lamentato con «persone appartenenti al mondo delinquenziale» conosciute nel punto-scommesse accanto alla sua agenzia e che Perilli frequentava. Descrive Japigia come un quartiere «popolare e delinquenziale che mi esasperava», rivelando di aver avuto anche difficoltà economiche «a pagare il pizzo che, come tutti, ero costretto a versare». Ammette anche «di aver dato a volte le chiavi di qualche suo appartamento ad alcune di queste persone, in cambio di aver ricevuto servizi di protezione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Polemiche per il dlVolpe: «Uno spot in malafede»

Polemiche per il decreto legge
Volpe: «Uno spot in malafede»
Anm: iter straordinario per sede

 
cadavere trovato vicino allo stadio

Bari, trovato un corpo vicino lo stadio San Nicola

 
Baglioni in concerto a Bari, aggiunta la data dell'8 novembre

Baglioni in concerto a Bari, aggiunta la data dell'8 novembre

 
Tournée del Petruzzelli, 13 minuti di applausi a Tokyo

Tournée del Petruzzelli, 13 minuti di applausi a Tokyo

 
Reclutavano migranti nei Cara, condannati 4 somali

Reclutavano migranti nei Cara, condannati 4 somali

 
Palagiustizia Bari, i magistrati confermano lo stato di agitazione

Avvocati: decreto da impugnare
Magistrati: resta stato di agitazione
Rinvio dei processi, mille notifiche al dì

 
Assostampa: Regione Puglia revochi bando webTv

Assostampa: Regione Puglia revochi bando webTv

 

MEDIAGALLERY

Scudetto alla Pink Bari Primavera, è festa grande a Firenze

Scudetto alla Pink Bari Primavera, è festa grande a Firenze

 
Impresa della Pink Bari Primavera battuta la Juve 4-3 all'ultimo respiro

Scudetto alla Pink Bari Primavera
battuta la Juve 4-3 all'ultimo respiro

 
Apricena, una discarica abusiva in pieno parco

Apricena, trovata una discarica abusiva in pieno parco

 
Il vincitore di Sanremo Ermal Meta canta in barese

Il vincitore di Sanremo Ermal Meta canta in barese

 
Confiscati beni per 30 mln fatti con un sequestro degli anni '80

Confiscati beni per 30 mln fatti con un sequestro degli anni '80

 
Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città, invisibili ai turisti

Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città

 
La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

 
Rapina all'Auchan di Taranto, panico tra la gente

Rapina all'Auchan di Taranto, arrestati un 18enne e un 16enne incensurati Vd

 
Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

 
Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

 
Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

 

LAGAZZETTA.TV

Notiziari TV
Ansatg delle ore 19

Ansatg delle ore 19

 
Economia TV
Incubo 'hard Brexit' a 2 anni dal voto, Airbus se ne va?

Incubo 'hard Brexit' a 2 anni dal voto, Airbus se ne va?

 
Mondo TV
Test sull'uomo dei farmaci viventi

Test sull'uomo dei farmaci viventi

 
Italia TV
Social network nemici del cervello

Social network nemici del cervello

 
Spettacolo TV
Uragano e pallottole in Alabama

Uragano e pallottole in Alabama

 
Meteo TV
Previsioni meteo per domenica, 24 giugno 2018

Previsioni meteo per domenica, 24 giugno 2018

 
Sport TV
Tortu batte Mennea

Tortu batte Mennea

 
Calcio TV
Messi male, e la papera Caballero

Messi male, e la papera Caballero