Cerca

Venerdì 24 Novembre 2017 | 08:41

Al quartiere San Paolo di Bari

Arma a casa di un insospettabile
era carica e pronta a sparare

Giovanni Malanga, 39 anni, aveva all’interno dell’armadio della camera da letto, nascosta tra gli abiti, una pistola cal 7.65, di fabbricazione serba, munita di caricatore contenente sei cartucce e perfettamente funzionante, avvolta in una busta della spesa

Arma a casa di un insospettabile era carica e pronta a sparare

BARI - Durante una perquisizione dei Carabinieri,  trovata una pistola, l’ennesima arma da fuoco nella disponibilità dei clan, completa di caricatore imbottito di cartucce, detenuta da un insospettabile. Si tratta di Giovanni Malanga, 39enne residente in viale delle Regioni. In casa è stata scovata, all’interno dell’armadio della camera da letto, nascosta tra gli abiti, una pistola cal 7.65, di fabbricazione serba, munita di caricatore contenente sei cartucce e perfettamente funzionante, avvolta in una busta della spesa.

Scattate immediatamente le manette ai polsi dell’uomo, la Procura della Repubblica di Bari ha disposto per lui gli arresti domiciliari, in attesa del rito direttissimo. Sul conto dell’arma, invece, sequestrata, sono in corso indagini volte ad individuarne la provenienza, nonché accertamenti, di natura tecnico-balistica, della Sezione Investigazioni Scientifiche, finalizzati a stabilirne l’eventuale utilizzo nei recenti eventi delittuosi verificatisi in città.

S'intensificano dunque i controlli dei Carabinieri al quartiere San Paolo dopo le sparatorie e i fatti di sangue delle ultime settimane. Negli ultimi giorni sono stati trovati un fucile mitragliatore Kalashnikov con 19 cartucce in casa di Giovanni De Benedictis, in via Granieri; una pistola cal. 7.65 di fabbricazione ceca in un’intercapedine del sottoscala di una palazzina della stessa via; una pistola cal. 9x21, con matricola abrasa e carica con 12 cartucce addosso ad Alessandro Lovreglio, una pistola cal. 6.35 di fabbricazione belga nel vano ascensore durante un’ispezione eseguita all’interno di una palazzina di via Bruno Buozzi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione