Cerca

Sabato 18 Novembre 2017 | 03:53

Attivisti dell'Usb in azione

Natuzzi, una protesta blocca
le sedi di Laterza e Santeramo

È accaduto negli stabilimenti per la produzione di divani Natuzzi-Jesce 1 di Laterza (Taranto) e Jesce 2 di Santeramo in Colle (Bari). Paralizzata di fatto ogni attività

TARANTO - Attivisti dell’Usb Lavoro Privato Puglia stanno attuando una protesta a oltranza negli stabilimenti per la produzione di divani Natuzzi-Jesce 1 di Laterza (Taranto) e Jesce 2 di Santeramo in colle (Bari), paralizzando di fatto ogni attività. Il presidio impedisce l'ingresso dei camion merci. Da ieri è in atto la protesta nello stabilimento di Laterza, oggi è stata avviata anche allo stabilimento di divani sulla strada Santeramo in Colle-Matera.

L’unione sindacale di base considera irricevibile l’accordo sottoscritto tra l’azienda e gli altri sindacati che prevede l'utilizzo dei contratti di solidarietà per una parte dei lavoratori e il loro trasferimento nello stabilimento di Ginosa, che però risulta chiuso, in vista di un eventuale passaggio ad altra azienda. L’Usb da tempo chiede la riapertura di un tavolo che trovi una ricollocazione per i 360 lavoratori dichiarati in esubero.

«Il blocco - sottolinea l’Usb in una nota - costringe l'azienda a mettere in libertà i lavoratori e i sindacati complici a dissociarsi dalla protesta». In mattinata, i lavoratori aderenti al sindacato di base hanno incontrato il prefetto di Bari, al quale hanno consegnato una lettera aperta chiedendo inoltre la convocazione di un incontro con la partecipazione di rappresentanti della Regione e dell’azienda Natuzzi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione