Cerca

Sabato 25 Novembre 2017 | 05:11

Bari, incendiati  20 cassonetti Ok le norme anti rave Incivili, super lavoro Amiu  Assalto con bomba ai parcometri

Bari, incendiati  20 cassonetti Ok le norme anti rave Incivili, super lavoro Amiu   Assalto con bomba ai parcometri
NICOLA PEPE
BARI - Venti cassonetti incendiati, tappeti di rifiuti ovunque, gestori di locali poco rispettosi delle norme. E' il bilancio della notte della vigilia di Natale a Bari, dove quest'anno - grazie alle disposizioni del sindaco Antonio Decaro - sono stati evitati rave party e situazioni di disordine generale. L'intesa tra amministrazione comunale e gestori dei locali pubblici ha garantito da un lato la possibilità di svago per migliaia di giovani che hanno affollato il centro cittadino (in particolar modo corso Vittorio Emanuele e la città vecchia) e dall'altro hanno evitato che si ripetessero gravi episodi come il violento pestaggio dello scorso anno. Una situazone tenuta sotto controllo anche grazie a un servizio di vigilanza predisposto dalla Polizia municipaleDiversi locali, così come concordato, hanno diffuso musica senza organizzare una vera e propria competizione a cielo aperto all'insegna dello sballo e del rumore. Chi ha tentato di fare il furbo ha ricevuto la visita dei vigili, in qualche caso anche su segnalazione dello stesso primo cittadino (come accaduto in corso Vittorio Emanuele o nella città vecchia o a due locali della città vecchia diffidati perchè "sparavano" musica a tutto volume).

Una vigilia di Natale che, però, ha risparmiato in parte lo spettacolo indecente dei tappeti di rifiuti durante il pomeriggio del 24, visto l'impiego di 28 operatori dell'Amiu impegnati in operazioni di pulizia straordinarie durante il classsico appuntamento della vigilia. Uno sforzo che ha in parte arginato lo scempio. La notte, infatti, ha riservato non poche sorprese. Anche quest'anno si è ripetuto il rituale dei cassonetti incendiati (sono andati a fuoco una ventina), e non sono mancati episodi di inciviltà da parte dei cittadini e soprattutto gestori dei locali. Una situazione vergognosa ancora una volta sul lungomare di Bari, nei pressi di una piazza adiacente un locale più volte finito sotto i riflettori: centinaia di bottiglie di birra lasciate sui muretti di confine del lungomare nonostante una ordinanza del sindaco avesse vietato la vendita di bottiglie di vetro. Questa mattina all'alba sono stati impegnati complessivamente oltre 400 operatori dell'Amiu che hanno eseguito pulizie nei diversi quartieri: Madonnella, San Paolo e città vecchia quelli che hanno registrato (come testimoniano le immagini) maggiori atti di inciviltà. Le operazioni sono state seguite dal presidente, Gianfranco Grandaliano.

La cronaca registra un incidente avvenuto alle 20 al quartiere San Paolo: un giovane di 30 che era alla guida di una moto si è scontrato con un'auto. Dopo l'urto è stato scaraventato sull'asfalto. Trasportato al pronto soccorso è stato ricoverato in Ortopedia per alcune fratture riportate nella caduta. Accertamenti sono in corso da parte della Polizia municipale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione