Cerca

Martedì 24 Aprile 2018 | 00:59

Sud Est sull'orlo del crac ma oltre 200 dipendenti con un integrativo d'oro Azzerato il capitale sociale

Sud Est sull'orlo del crac ma oltre 200 dipendenti con un integrativo d'oro Azzerato il capitale sociale
BARI  - Sono attaccati alla scrivania. O anche al volante del bus e alla cabina di guida del treno. Perché alle Ferrovie Sud-Est, nonostante 311 milioni di debiti, andare in pensione praticamente non conviene: a ben 200 dei 1.300 dipendenti, alla faccia di quanto avviene nella pubblica amministrazione, è stato concesso di rimanere in servizio oltre i termini di legge. È uno dei tanti paradossi dell’azienda che il ministero delle Infrastrutture è chiamato oggi a risanare, in fretta, per evitare il fallimento e garantire la mobilità a buona parte del Salento, dove le Sud-Est sono l’unico gestore ferroviario esistente. Ogni anno la società spende 73 milioni in stipendi, di gran lunga la voce di uscita più importante. Ed ha concesso a tappeto, senza curarsi troppo delle conseguenze, il cosiddetto trattenimento in servizio: la possibilità di rimanere al lavoro altri due anni dopo aver raggiunto i requisiti per la pensione.

Un giochino che, secondo alcune stime - necessariamente per difetto - costa alle Sud-Est dai 10 ai 12 milioni di euro l’anno. Perché si tratta, come ovvio, di figure professionali che hanno parametri molto alti, e che a stipendi di tutto rispetto sommano straordinari che vengono concessi con grande munificenza. Ma perché rimanere in servizio dopo aver raggiunto la pensione, soprattutto a svolgere lavori usuranti come l’autista (che richiede il superamento di una specifica visita medica)? Perché c’è sempre la speranza di ottenere, in cambio del pensionamento, l’assunzione di un figlio: cosa che da sempre le Sud-Est hanno concesso, in particolare ai sindacalisti.

Il costo del personale è infatti uno dei punti centrali della relazione che il presidente Andrea Viero ha inviato la scorsa settimana al ministro Graziano Delrio con la richiesta di un immediato sostegno finanziario da parte dell’azionista. Oltre al caso di chi non va in pensione, c’è infatti un munifico contratto integrativo che - pur non essendo applicato alla generalità del personale - garantisce ai dipendenti una serie di fasce retributive, un premio di produttività giornaliero da 2,75 a 3,50, un buono pasto da 8,50. Un meccanismo che garantisce ai lavoratori, in base all’inquadramento, dai 350 ai 1.200 euro netti al mese in più. Nessun altra ferrovia concessa italiana può contare su nulla di simile.

Ma è con sistemi come questi che l’azienda è arrivata sull’orlo del crac. L’esame della situazione contabile da parte del nuovo cda ha fatto emergere l’azzeramento del fondo per le liquidazioni, che sulla carta vale 33 milioni, oltre che dei 10 milioni del capitale sociale mai reintegrati. I fornitori sono ormai sul piede di guerra, e non ci sono i soldi per arrivare a fine anno perché gli ultimi 22 milioni erogati dalla Regione non basteranno a garantire tutti gli impegni di dicembre. Basti dire che le Sud-Est spendono ogni mese 500mila euro per i carburanti, che ormai devono essere pagati in anticipo perché nessuno è più disposto a fare credito ad un’azienda in queste condizioni. [m.s.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Bari, bimbo sequestrato: i due arrestati fanno scena muta

Bari, bimbo sequestrato: i due arrestati fanno scena muta

 
Sanità Puglia, commissione approva più fondi per assegni di cura

Sanità Puglia, commissione approva più fondi per assegni di cura

 
Bif&st, a Bari masterclass  di Antonio Albanese

Bif&st, a Bari masterclass
di Antonio Albanese

 
Crescenzio, i 60 anni da recorddel bar che combatte la crisi

Crescenzio, i 60 anni da record
del bar che combatte la crisi

 
Supermercati, Megamark rilevacon Apuzzo 21 punti in Campania

Supermercati, Megamark rileva con Apuzzo 21 punti in Campania

 
Droga dall'Albania al Gargano otto condanne a Bari

Droga dall'Albania al Gargano
otto condanne a Bari

 
Terrorismo, condanna di 5 anni a combattente ceceno dell'Isis

Terrorismo, condannato a 5 anni
combattente ceceno dell'Isis

 

MEDIAGALLERY

Chieuti, uomo muore travolto da cavallo

Chieuti, uomo muore travolto da cavallo

 
Lecce, bullismo a scuola

Lecce, bullismo a scuola

 
L'inseguimento in mare dello scafista con una tonnellata di droga al largo delle coste salentine

L'inseguimento in mare dello scafista con una tonnellata di droga al largo coste salentine

 
La commessa della gioielleria veneta aggredita e sequestrata dai rapinatori brindisini

La commessa della gioielleria veneta aggredita e sequestrata dai rapinatori brindisini

 
Calabria, assalto al caveau: polizia arresta componenti banda

Calabria, assalto al caveau: polizia arresta componenti banda

 
Puglia, Papa Francesco ad Alessano

Puglia, Papa Francesco ad Alessano

 
Papa Francesco celebra messa a Molfetta

Papa Francesco celebra messa a Molfetta

 
Papa Francesco

Papa Francesco da Alessano a Molfetta: tappe sui luoghi di don Tonino Bello

 

LAGAZZETTA.TV

Mondo TV
Furgone su folla a Toronto, ci sarebbero morti

Furgone su folla a Toronto, ci sarebbero morti

 
Notiziari TV
Ansatg delle ore 21

Ansatg delle ore 21

 
Economia TV
Dazi: accordo Ue-Messico per rimuovere 99% barriere

Dazi: accordo Ue-Messico per rimuovere 99% barriere

 
Italia TV
Quirinale, a Fico il mandato per verifica maggioranza M5s-Pd

Quirinale, a Fico il mandato per verifica maggioranza M5s-Pd

 
Spettacolo TV
Teatro: Cirilli in scena a Roma con #TaleEQualeAMe Again

Teatro: Cirilli in scena a Roma con #TaleEQualeAMe Again

 
Meteo TV
Previsioni meteo per martedi', 24 aprile 2018

Previsioni meteo per martedi', 24 aprile 2018

 
Calcio TV
Serie A, Napoli batte Juve a Torino e riapre campionato

Serie A, Napoli batte Juve a Torino e riapre campionato

 
Sport TV
Motogp, oggi le libere ad Austin

Motogp, oggi le libere ad Austin