Cerca

Domenica 19 Novembre 2017 | 19:05

Grumo, assessore-007 stana sporcacciona seriale

Grumo, assessore-007 stana sporcacciona seriale
di TOMMASO FORTE
GRUMO - Rifiuti: caccia agli sporcaccioni. È la storia di Mimmo Savino, 34 anni, assessore all’ecologia del Comune di Grumo, che si è messo a fare l’agente segreto per intercettare chi non rispetta le regole.

In via Monteverde, zona centrale alla città, ogni giorno, una signora vestita distintamente abbandona per strada la propria busta di rifiuti. Savino si è appostato per circa tre ore, nella sua macchina, nascosto come un investigatore, pronto ad immortalare l’infrazione. Alle 14.39, puntualissima, la donna è giunta, ha tirato fuori da una busta nera il suo sacchetto azzurro e lo ha abbandonato come fosse un fatto normale. Savino, dopo aver accertato, attraverso le riprese video, l’identità dell’autrice, ha preso carta e penna ed ha inviato un lungo esposto alla Polizia Municipale chiedendo una «punizione esemplare e multa salatissima».

«Dopo le numerose denunce dei cittadini, ho deciso volontariamente di fare un ulteriore appostamento in auto, dotato di strumenti elettronici: l’ho beccata sul fatto per la seconda volta», sorride Savino. Altro giorno, stesso appostamento, stessa dinamica dei fatti. «Ma questa volta decido di rimanere presente fino all’arrivo della donna e di contestarle personalmente la sua incuria. E puntuale come un orologio svizzero alle ore 14.24, spunta la donna con la sua busta di rifiuti. Oltre alla videoripresa le faccio anche alcune foto. Poi le sono corso dietro, le ho gridato che doveva vergognarsi, che non è giusto che da sei mesi gli abitanti del quartiere sono costretti a convivere con la sua busta di rifiuti». Nel frattempo le sono stati notificati due verbali della polizia.

Soddisfatto l’assessore? Non proprio. Il solito sacchetto di rifiuti continua a campeggiare in via Monteverde. «Una signora coraggiosa - spiega ancora Savino - si è presa la briga di riprendere la busta e riportargliela dietro la sua abitazione. A questo punto penso che si tratti di gente profondamente incivile. La cosa è stata segnalata di nuovo al comandante dei vigili, il quale si è dichiarato pronto a denunciare penalmente la donna, visto che è recidiva. Voglio continuare a smascherare i furbi e costringerli a fare una corretta gestione dei rifiuti. Dalla prossima settimana, purtroppo, aprirò tutte le buste di immondizia che troverò per strada, controllerò il contenuto e, qualora vi siano elementi per identificare l’autore provvederò a denunciare. Lo farò in prima persona, senza timore. Ogni rifiuto abbandonato è un costo per l’ambiente e l’Ente non può sempre accollarsi gli oneri di smaltimento. Non mi arrendo, sono pronto a reclutare volontari per mettere alle strette chi viola l’ambiente». Ci riuscirà?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione