Cerca

Mercoledì 22 Novembre 2017 | 23:21

Altamura, fugge sui tetti per evitare la cattura arrestato un albanese

Altamura, fugge sui tetti per evitare la cattura arrestato un albanese
ALTAMURA (BARI) – Ha tentato di sottrarsi alla cattura fuggendo sui tetti ma è stato inseguito e arrestato dai carabinieri in quanto ritenuto responsabile, insieme con il fratello, arrestato subito dopo l’episodio, di una sparatoria avvenuta lo scorso 22 luglio, ad Altamura, in via Bassi, tra un gruppo di albanesi. L’arrestato è un albanese 28enne – di cui non è stato reso noto il nome – già noto alle forze dell’ordine, arrestato in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del Tribunale di Bari, su richiesta della Procura della Repubblica.

Il 22 luglio scorso, nella tarda serata, al culmine di una violenta lite, per futili motivi, uno degli albanesi che erano in gruppo, in una strada di Altamura, tirò fuori una pistola dal marsupio e sparò due colpi all’indirizzo di alcuni connazionali, senza riuscire a colpirli. I carabinieri intervenuti subito dopo l'allarme dato al 112, ricostruirono la dinamica dell’accaduto e accertarono la responsabilità di due fratelli albanesi. Il più piccolo, fu arrestato quella stessa notte, con l’accusa di tentativo di omicidio in concorso, aggravato dall’utilizzo di un’arma da fuoco e detenzione e porto illegale di arma da fuoco clandestina. Suo fratello, invece, riuscì quella sera a far perdere le tracce.

L’arma utilizzata, una pistola semi-automatica cal. 9 luger, munita di caricatore contenente ulteriori 10 colpi, fu rinvenuta nel marsupio del 19enne e venne sequestrata. Dopo mesi di ricerche, questa mattina sono scattate le manette ai polsi dell’albanese 28enne. I Carabinieri lo hanno trovato alle prime luci dell’alba, in un piccolo appartamento mansardato, in uno stabile di via Roma, nella città murgiana. Per sfuggire alla cattura, il 28enne ha raggiunto i tetti, saltando di balcone in balcone. Ma è stato bloccato dai militari che avevano circondato l’edificio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione