Cerca

Sabato 18 Novembre 2017 | 20:44

Morte 7 operai Ansaldo iniziata udienza preliminare

Morte 7 operai Ansaldo iniziata udienza preliminare
BARI - Con la costituzione di 14 parti civili (familiari di lavoratori deceduti e due ex lavoratori) e con la richiesta di citare come responsabile civile Ansaldo Caldaie, è cominciata oggi, dinanzi al gup del Tribunale di Bari, l'udienza preliminare per decidere sulla richiesta di rinvio a giudizio di undici persone, tra ex legali rappresentanti dell'Ansaldo Caldaie, responsabili della fabbrica pugliese e medici addetti allo stabilimento all'epoca dei fatti. Il reato contestato fa riferimento all'omicidio colposo di sette ex lavoratori e al disastro colposo provocato dalle polveri di amianto. Per quest'ultimo reato di sono costituiti parte civile due ex lavoratori che lamentano danni alla salute. Secondo l'accusa i decessi, avvenuti tra il 1994 e il 2013, sarebbero stati causati dalla presenza di polveri di amianto nell'azienda che era specializzata nella produzione di generatori di vapore e in centro di ricerca combustione. Secondo le indagini, affidate alla sezione di polizia giudiziaria dei Carabinieri, sono state violate per decenni le norme sulla gestione delle polveri e dei materiali contenenti amianto che venivano lavorati nella fabbrica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione