Cerca

Sabato 25 Novembre 2017 | 12:33

Bari, sequestrati al porto 78 chili di sigarette

Bari, sequestrati al porto 78 chili di sigarette
BARI – Un carico di circa 78 chilogrammi di sigarette di contrabbando è stato scoperto dai finanzieri del gruppo di Bari, insieme con funzionari del Servizio Antifrode dell’Agenzia delle Dogane, nel corso di un controllo avvenuto nel porto di Bari. Le sigarette erano nascoste all’interno dei pneumatici di un autoarticolato bulgaro che trasportava  semilavorati tessili destinati ad una azienda di Milano. Nei pneumatici del semirimorchio, risultati perfettamente gonfi, sono state trovate 389 stecche di sigarette di varie marche probabilmente destinate al mercato del nord-Italia. Il conducente, un cittadino bulgaro di 25 anni, è stato tratto in arresto per contrabbando aggravato.

Nella stessa area portuale, quasi contemporaneamente, i finanzieri e agenti della Polizia di Frontiera portuale hanno sottoposto a controllo un autocarro carico di capi di abbigliamento appena sbarcato da una motonave proveniente dall’Albania. Il conducente, un 33enne albanese, quando ha capito che il tir doveva essere sottoposto a controlli, ha compiuto manovre sospette al fine di consentire, appena aperte le portiere dell’autocarro, a tre persone che erano a bordo, tre migranti, di fuggire, scavalcando la recinzione portuale. I tre, subito bloccati, non potevano entrare nel territorio italiano ed in particolare uno di loro era già stato espulso, con divieto di rientro, dal Tribunale di Udine. L’autista del mezzo è stato tratto in arresto per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione