Cerca

Lunedì 20 Novembre 2017 | 20:19

Sud e Lavoro, Camusso e De Vincenti a Bari

Sud e Lavoro, Camusso e De Vincenti a Bari
BARI - Industria e innovazione – un progetto per lo sviluppo del territorio metropolitano di Bari" è il titolo dell’iniziativa in programma domani nel terminal crociere del porto di Bari, alla presenza fra gli altri, del segretario generale della Cgil Susanna Camusso e del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Claudio De Vincenti.
Quella di Bari è una delle tappe all’interno del ciclo di iniziative "Al sud, lavoro" in corso nelle sei province pugliesi, nell’ambito della vertenza nazionale "Laboratorio Sud, idee per il Paese" che la Cgil ha lanciato lo scorso settembre a Potenza la cui finalità è quella di rimettere al centro dell’agire politico del Paese il tema del Mezzogiorno.
"La centralità del lavoro, i diritti e lo sviluppo del Mezzogiorno come condizione indispensabile per lo sviluppo del Paese, non trovano riscontro nelle scelte che il Governo ha compiuto con la legge di stabilità", afferma il segretario generale della Cgil di Bari Pino Gesmundo, "per nulla ottimista dopo aver letto le linee guide del Masterplan per il Mezzogiorno pubblicate sul sito del Governo qualche giorno fa". "Francamente - sottolinea Gesmundo – sarebbe stato lecito attendersi qualcosa di più e di meglio che un elencazione sterile di buone intenzioni a cui non fa riscontro alcun progetto strategico per il Sud nè tantomeno si appostano risorse veramente aggiuntive. Il Governo non può mettere becco sui 95 miliardi dei Fondi Strutturali europei e sui 39 miliardi del Fondo Sviluppo e Coesione 2014 -2020, le Regioni avrebbero dovuto poter disporre già dal Marzo 2014, ma il Cipe continua a non deliberare. Le risorse comunitarie – conclude – sono le uniche su cui possiamo contare con qualche certezza, ma non sono da sole sufficienti a modificare significativamente il nostro Pil. Consapevoli che il Sud non sia tutto uguale e che la Puglia ed in particolare l'Area Metropolitana giochi un ruolo spesso in controtendenza con i dati di carattere generale, non intendiamo rassegnarci".
 Alla iniziativa è prevista la partecipazione, tra gli altri, del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, del sindaco di Bari, Antonio Decaro, del presidente del Tribunale di Bari, Vito Savino e di imprenditori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione