Cerca

Lunedì 20 Novembre 2017 | 12:47

4 novembre, Mattarella «Pieno sostegno ai marò» Boldrini al Sacrario di Bari

4 novembre, Mattarella «Pieno sostegno ai marò» Boldrini al Sacrario di Bari
ROMA – "Molti sono gli ambiti del nostro  impegno nelle missioni all’estero. Tra di essi il servizio dei fucilieri di marina La Torre e Girone ai quali confermo pieno sostegno". Lo dice il presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel suo intervento al Quirinale per la cerimonia del 4 novembre.

Intanto, il presidente della Camera, Laura Boldrini, ha deposto stamani a Bari una corona d’alloro e poi ha firmato l’albo d’onore nel Sacrario militare dei caduti oltremare, nel giorno dell’Unità nazionale e Giornata delle forze armate. Il Sacrario di Bari raccoglie i resti di oltre settantacinquemila militari morti durante i due conflitti mondiali, di cui quarantunomila ignoti. Per il governo è intervenuto il sottosegretario al Lavoro Massimo Cassano.

A Boldrini ha reso gli onori una Compagnia dell’Esercito del settimo Reggimento Bersaglieri di Altamura (Bari) con bandiera di guerra e fanfara. Un reggimento interforze composto da due battaglioni ha reso gli onori ai caduti. Ad officiare la messa è stato l’arcivescovo di Bari e Bitonto, monsignor Francesco Cacucci.

"E' il giorno dell’Unità nazionale – ha affermato Boldrini – e ricordarlo dal Sud è ancora più importante specialmente in un tempo di crisi in cui magari gli indicatori danno segnali positivi, ma ancora le persone questo non lo riscontrano nella vita di tutti i giorni". "Quindi – ha continuato – è importante ribadire da qui, dal Sud, che l’Italia ce la farà tutta insieme, e che il divario fra Nord e Sud non ci rassicura perchè bisogna investire di più al Sud, affinchè tutto il Paese ce la possa fare".

«C'è' un arbitrato come sapete. L’Italia ha espresso anche parere favorevole a questa decisione. E quindi noi a questo punto dobbiamo rimetterci alla decisione del tribunale dell’Aja che sta gestendo questo arbitrato», ha detto infine Boldrini a proposito dei due marò Latorre e Girone.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione