Cerca

Martedì 21 Novembre 2017 | 05:35

Cinese in cella tenta corrompere un carabiniere

Cinese in cella tenta corrompere un carabiniere
BARI - Quattrocento euro per chiudere un occhio. Questa la proposta che un cinese di 45 anni, commerciante di merce contraffatta, ha tentato di rivolgere ad un Carabiniere.
I militari, hanno fermato l’uomo in via Trisorio Liuzzi, in zona Loseto, per un controllo. Dentro al furgone, merce palesemente contraffatta pronta ad essere smerciata in uno dei tanti punti vendita del Dragone.
Al fine di evitare che i Carabinieri procedessero al sequestro della merce e del veicolo, lo straniero non ha esitato ad offrire, con sfrontatezza, 4 banconote da 50 euro ad uno dei due militari. Nonostante il primo rifiuto, l’uomo ha tentato direttamente di infilare i soldi nel taschino della giacca della divisa, senza tuttavia riuscirci per il secco rifiuto opposto dal militare. Non contento, ha estratto dalla tasca ulteriori duecento euro per fare altrettanto con l’altro commilitone.
A quel punto è scattato l’arresto per istigazione alla corruzione ed il trasferimento in carcere, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Ovviamente, furgone, merce e denaro sono stati sequestrati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione