Cerca

Giovedì 23 Novembre 2017 | 17:56

Emiliano incontra l'ambasciatore del Senegal «Cooperare è possibile» Diouf: i miei connazionali rispettano la legge

Emiliano incontra l'ambasciatore del Senegal «Cooperare è possibile» Diouf: i miei connazionali rispettano la legge
BARI – La cooperazione economica tra Italia e Senegal è stato l’argomento al centro di un incontro che una delegazione del Senegal, guidata dall’ambasciatore in Italia, Mamadou Saliou Diouf, ha avuto oggi con il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, affiancato dall’assessore regionale Raffaele Piemontese e dal console onorario del Senegal a Bari, Massimo Navach.
L'ambasciatore, si riferisce in una nota della Regione Puglia, ha illustrato alcune opportunità che il suo Paese offre agli investitori esteri, soprattutto nel campo dell’agroindustria.
"Abbiamo la fortuna di avere a Bari e in Puglia una grande comunità senegalese – ha risposto Emiliano – e anche noi pugliesi conosciamo cosa significa dover partire per abbandonare la propria patria, ma anche le opportunità e la felicità offerta a chi vive in un altro Paese". L’ambasciatore ha poi invitato una delegazione pugliese per una visita istituzionale in Senegal insieme ai rappresentanti delle altre Regioni italiane.

Nel pomeriggio la delegazione senegalese ha incontrato nella sede di Confindustria Bari e Bat il presidente degli industriali pugliesi, Domenico De Bartolomeo, e una rappresentanza di imprenditori. Nel corso dell’incontro l’ambasciatore ha prospettato agli imprenditori pugliesi diverse opportunità di investimenti. Ad esempio, la possibilità di inserirsi, grazie all’elevato know how italiano, nella filiera agroindustriale senegalese (coltivazione, trasformazione e stoccaggio di prodotti agricoli), nella produzione di energia rinnovabile o nel programma di sviluppo della itticoltura (finanziato con 30 milioni di dollari dalla Banca mondiale). Altre opportunità potrebbero derivare dalla collaborazione alla costruzione di opere pubbliche di housing sociale e dalla realizzazione di collegamenti stradali e ferroviari per il nuovo aeroporto della città di Diass.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione