Cerca

Mercoledì 22 Novembre 2017 | 03:00

Bari, cade da impalcatura e muore davanti al palazzo della Rai

Bari, cade da impalcatura e muore davanti al palazzo della Rai
BARI – Un operaio, Michele Losacco, 50 anni di Ceglie del Campo (Bari), è morto dopo essere precipitato da un’impalcatura mobile innalzata sulla facciata del palazzo che ospita la sede Rai di Bari in via Dalmazia, dove sono in corso lavori di rifacimento esterno. Sono intervenuti carabinieri e personale del '118' che ha tentato inutilmente di rianimare l’uomo.

Secondo testimoni, l'operaio potrebbe essere scivolato a causa della pioggia che avrebbe reso viscidi i ponteggi. Il corpo è rimbarzato contro un'impalcatura più in basso prima di precipitare in terra.
I primi ad intervenire i carabinieri che si trovano presso la vicina sede della Corte dei Conti, ma ogni soccorso è stato inutile.

Per cause in corso di accertamento, l’uomo è precipitato da un’altezza di circa 15 metri, morendo sul colpo. Losacco lavorava per conto di una ditta di Ceglie del Campo, la Rogondino costruzionì, che aveva avviato i lavori alla fine di agosto con la consegna prevista a novembre. L’uomo era padre di due figli. Sul posto sono giunti il pm di turno Chiara Giordano e funzionari dello Spesal.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione