Cerca

Sabato 18 Novembre 2017 | 03:55

Fondi pubblici a Ryanair Compagnia: in Italia ci sono sempre inchieste

Fondi pubblici a Ryanair Compagnia: in Italia ci sono sempre inchieste
BARI – "Qui in Italia sembra che ci siano sempre delle inchieste in corso", e comunque "non parliamo pubblicamente degli accordi commerciali confidenziali". E’ la laconica risposta che David O'Brien, chief commercial officer di Ryanair, ha dato ai giornalisti che gli chiedevano un commento sull'inchiesta della magistratura barese sul contratto di marketing da 30 milioni di euro sottoscritto nel 2009 da Aeroporti di Puglia con la società concessionaria della pubblicità per la compagnia irlandese. Nell’inchiesta è indagato l'ex amministratore unico di AdP Domenico Di Paola. O'Brien ha precisato di non avere alcuna notizia diretta in merito all’inchiesta.

Rammaricato a riguardo, invece, il direttore generale di Aeroporti di Puglia, Marco Franchini, che ha mostrato vecchie foto dell’aeroporto, di poco più di 10 anni fa, illustrandone poi la trasformazione e l’ampliamento con gli effetti positivi sul territorio. "Leggo i giornali e vedo un accanimento che non mi spiego – ha detto Franchini – Si vede criticata un’attività che nel mondo aeroportuale viene additata ad esempio. Ci sono risultati, ci sono utili, ci sono infrastrutture e io mi sentirei di lodare quel management che ha lavorato". Della questione si è parlato a Bari durante una conferenza stampa convocata per illustrare nuovi collegamenti della compagnia dagli aeroporti di Bari e di Brindisi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione