Cerca

Giovedì 23 Novembre 2017 | 23:29

Fi: la Ue valuti la modifica corridoio Baltico-Adriatico

Fi: la Ue valuti la modifica corridoio Baltico-Adriatico
 BARI – "Chiedere l’intervento della delegazione di Forza Italia nel PPE del Parlamento europeo, poichè riteniamo che la proposta di strategia della regione Adriatica e Ionica attuale sia carente di un richiamo alla UE a favore degli interessi generali del nostro Paese ed in particolare della regione Puglia".

Lo hanno dichiarato oggi il coordinatore regionale di Forza Italia, Luigi Vitali, e il membro titolare del Comitato delle Regioni a Bruxelles, Mauro D’Attis, ricordando che "il 26 ottobre prossimo l’assemblea plenaria del Parlamento Europeo approverà, in lettura unica, la relazione di iniziativa su 'Una strategia dell’UE per la regione adriatica e ionicà, il cui relatore è Ivan Jakovcic.

"La bozza depositata dal relatore – ha aggiunto Vitali - nella parte relativa al pilastro 'collegare la Regionè, al paragrafo 17 pone l’accento sull'importanza di collegare le rotte dei trasporti marittimi e i porti con altre aree dell’Europa; nonchè sulla rilevanza delle interconnessioni con i corridoi TEN-T".

"Tra i corridoi della rete TEN-T che interessano l’Italia – ha sottolineato – c'è il corridoio Baltico-Adriatico che collega Vienna a Ravenna, mettendo in rete i porti di Trieste, Venezia e Ravenna stessa. Dal riconoscimento dei corridoi -conclude Vitali- passa la priorità anche dei finanziamenti europei ai territori".

"A nostro parere –  ha proseguito D’Attis -poichè la relazione tratta la definizione delle linee strategiche della regione Adriatica e Ionica, essa non deve omettere di richiamare la Unione Europea alla modifica del corridoio Baltico-Adriatico con il completamento da Ravenna ad Ancona-Pescara-Termoli-Foggia-Bari-Brindisi".

Per questo, ha concluso, "chiediamo ai nostri rappresentanti nel gruppo del PPE di intervenire affinchè il testo della strategia in definizione contempli il richiamo alla UE a modificare il corridoio Baltico-Adriatico completandolo da Ravenna a Ancona-Pescara-Termoli-Foggia-Bari-Brindisi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione