Cerca

Sabato 25 Novembre 2017 | 05:10

Fiera del Levante si dimette il vicepresidente

Fiera del Levante si dimette il vicepresidente
NICOLA PEPE
BARI - In una lettera inviata anche al sindaco di Bari, il vicepresidente della Fiera del Levante, Lorenzo De Santis, ha rassegnato le dimissioni con oltre un anno di anticipo rispetto alla scadenza naturale del mandato. All'origine della motivazione un impegno assunto con il successore di Michele Emiliano (che a suo tempo  lo aveva designato) a lasciare nel 2015 il Cda della Fiera e comunque dopo la Campionaria che quest'anno ha chiuso la 69esima edizione con risultati positivi.
Nella lettera, De Santis fa riferimento agli obiettivi raggiunti nella attuale gestione (riduzione del deficit e miglioramento del margine operativo lordo dell'ente, oltre alla discussa privatizzazione) evidenziando così il contributo al rilancio «mantenendo sempre piena sintonia di intenti e concordanza di vedute strategiche con il Presidente, prof. Ugo Patroni Griffi».
Si apre ora una fase delicata per il Comune dove non sono mancate recentemente le polemiche in aula per la concessione della gestione alla newco con la Fiera di Bologna, realtà a cui non sarebbero state gradite le recenti accuse piovute da Bari. Le dimissioni di De Santis rappresentano una patata bollente per il primo cittadino che dovrà designare il nuovo incaricato (per Statuto al Comune va comunque la vicepresidenza dell'Ente) in un clima politico un po' «effervescente» anche all'interno della maggioranza per le aspettative di molti in termini di «riconoscenza politica» o, in alcuni casi, di «barricate» contro le scelte (o non scelte) finora fatte. Una situazione che rischia di innescare una serie di reazioni a catena alimentando il clima di polemiche all'interno del Palazzo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione