Cerca

Mercoledì 22 Novembre 2017 | 14:11

La Finanza scopre oculista evasore 3.500 visite «a nero»

La Finanza scopre oculista evasore 3.500 visite «a nero»
FRANCO PETRELLI
GIOIA DEL COLLE - Sono finiti sotto la lente d’ingrandimento della Guardia di Finanza di Gioia del Colle i flussi finanziari di un medico oculista che avrebbe nascosto i ricavi per circa 3500 prestazioni professionali negli ultimi anni: una somma rilevante su cui il professionista non avrebbe pagato le imposte.Riserbo sull’identità dello specialista e sulla somma evasa: da qualche indiscrezione dovrebbe trattarsi di un quarantenne originario di Sannicandro.
I militari impegnati a controllare ogni evasione fiscale, a salvaguardia di tanti professionisti, commercianti e artigiani, che invece pagano sino «all’ultimo euro», sarebbero rimasti insospettiti dai modesti compensi dichiarati dal medico, incompatibili con il continuo viavai di pazienti dal suo studio professionale.

La verifica fiscale nello studio è stata eseguita dai finanzieri coordinati del tenente Vittorio Cristalli. I militari hannp acquisito la documentazione contabile indispensabile alla ricostruzione dell’effettivo giro d’affari. Sarebbe emersa una sistematica omissione nel rilascio della ricevuta fiscale.
I finanzieri hanno riscontrato anche una collaborazione con alcune scuole guida, l’emissione di migliaia di certificati per il rinnovo delle patenti a cui non corrisponde alcuna certificazione.

A conclusione di un attento monitoraggio della documentazione acquisita le Fiamme gialle hanno redatto un verbale con le violazioni rilevate e lo hanno trasmesso alla Agenzia delle Entrate di Gioia delle Colle e alla Procura della Repubblica di Bari. Oltre le sanzioni, gli uffici giudiziari potrebbero aprire un fascicolo d’inchiesta di natura penale, laddove le imposte non pagate superino la soglia di punibilità con ammenda.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione