Cerca

Mercoledì 22 Novembre 2017 | 17:31

Strage a Modugno, venerdì funerali prime tre vittime

Strage a Modugno, venerdì funerali prime tre vittime
BARI - Saranno celebrati venerdì 21 alle 17 nella nuova chiesa dell’Immacolata a Modugno i funerali di tre delle dieci vittime della strage nella fabbrica di fuochi d’artificio Bruscella, rasa al suolo da un’esplosione lo scorso 24 luglio. La Procura di Bari, che ha in corso un’inchiesta penale per omicidio colposo plurimo e disastro colposo nei confronti di Antonio Bruscella, uno dei tre titolari dell’azienda e unico superstite, ha rilasciato i nulla osta per le esequie unicamente per i tre corpi fino ad ora identificati.
Venerdì, quindi, in forma privata, saranno celebrati i funerali di Vincenzo e Michele Bruscella, zio e nipote titolari della ditta, e di Vincenzo Armenise, cognato di Michele.
In un incontro che si è tenuto nella sala consiliare del Comune di Modugno tra il sindaco, Nicola Magrone e i familiari delle vittime, "è emersa l’impossibilità di procedere alla celebrazione di un funerale collettivo – si legge in una nota - nonostante sia forte in tutti la volontà di non separare i destini di uomini legati insieme da una fine tragica". "Le circostanze – ha detto il sindaco – impongono che si proceda ad esequie private da celebrare via via che vengono identificate le vittime e che vengono meno le esigenze giudiziarie".
Le indagini, oltre agli aspetti medico legali relativi alle cause dei decessi e alla identificazione delle vittime, puntano ad accertare l’origine dell’esplosione. Nelle scorse settimane è stato infatti disposto un accertamento tecnico irripetibile all’interno della fabbrica Bruscella nelle campagne tra Modugno e Bitritto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione