Cerca

Sabato 25 Novembre 2017 | 03:12

Pregiudicato ucciso a Giovinazzo 4 arresti: da 16enne colpi mortali

Pregiudicato ucciso a Giovinazzo 4 arresti: da 16enne colpi mortali
BARI – I carabinieri hanno arrestato i quattro presunti responsabili dell’assassinio del pregiudicato Gaetano Spera, di 22 anni, compiuto a Giovinazzo (Bari) lo scorso 25 marzo con colpi di pistola. Sono accusati in concorso di omicidio e detenzione e porto illegale di arma da fuoco. I militari hanno anche eseguito il fermo di polizia giudiziaria di un 16enne accusato degli stessi reati.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, coordinati dalla Dda di Bari, la vittima, intercettata nei pressi della villa comunale, fu avvicinata dal gruppo e uccisa con otto colpi di pistola calibro 9 al torace e alla testa. Alla base dell’omicidio sarebbe un regolamento di conti legato al controllo delle attività di pesca nelle acque antistanti ai litorali di Giovinazzo e Bari-Santo Spirito per l’imposizione di somme estorsive ai pescatori.

Sono stati due proiettili sparati dal 16enne a causare la morte di Spera, precedentemente raggiunto da altri colpi sparati dal suo parente Vito Arciuli, di 19. Oltre ad Arciuli i carabinieri hanno arrestato oggi con l’accusa di concorso in omicidio Ignazio Chimenti, di 26 anni, Luca Lafronza, di 23 e Pio Mauro Sparno, di 32. Arciuli risponde anche dell’aggravante di modalità mafiosa.

Nel corso delle indagini è emerso anche un tentato omicidio, commesso da uno dei quattro arrestati ai danni di un giovane nel settembre dello scorso anno. In quella circostanza l’agguato non fu portato a compimento poichè dopo il primo colpo, andato a vuoto, l’arma s'inceppò consentendo alla vittima di mettersi in salvo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione