Cerca

Martedì 21 Novembre 2017 | 18:17

Rapina un supermercato è incastrato da tv e dna

Rapina un supermercato è incastrato da tv e dna
BARI – Accusato di aver compiuto, insieme con due complici non ancora identificati, una rapina in un supermercato, Domenico Perdonò, di 22 anni, è stato arrestato dai carabinieri in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare del gip del Tribunale di Foggia su richiesta della locale Procura. Il giovane risponde anche di ricettazione e lesioni perchè uno dei tre banditi – come ben immortalato da un filmato – colpì con un pugno un cassiere del supermercato Convì di Foggia, assaltato il 7 dicembre 2013. Dopo essersi impossessati dei due registratori di cassa, con circa 1700 euro, i tre fuggirono su un’autovettura Fiat Punto.

I carabinieri riuscirono a trovare poco dopo l’autovettura con all’interno i tre passamontagna, i vestiti indossati, un coltello da cucina e i due registratori. Le analisi fatte dal Ris hanno consentito di identificare Perdonò grazie al Dna estrapolato dal sudore di alcuni indumenti. L’esame del video, inoltre, ha stabilito che fu lui a colpire il dipendente dell’esercizio.
Perdonò era già stato destinatario, lo scorso 9 febbraio, di un altro provvedimento d’arresto perchè ritenuto responsabile di una rapina commessa lo stesso giorno a Castelluccio dei Sauri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione