Cerca

Martedì 21 Novembre 2017 | 09:09

Nuovo arresto a Bari per capo criminalità georgiana

Nuovo arresto a Bari per capo criminalità georgiana
BARI – Di nuovo in carcere il presunto capo della mafia georgiana processato dalla magistratura barese e già condannato, a giugno 2014, alla pena di 4 anni ed 8 mesi di reclusione per associazione per delinquere.
Nei confronti del 54enne Merab Dzhangveladze, coinvolto nell’operazione 'Shodka' della Procura di Bari, la Squadra Mobile ha eseguito un arresto provvisorio per fini estradizionali, richiesto, attraverso i canali internazionali dell’Interpol, dalle autorità del Kazakistan, perchè ritenuto a capo di un’altra associazione per delinquere transnazionale finalizzata a commettere reati contro la sicurezza e l’ordine pubblico in quel paese.
Il 28 maggio il 54enne aveva ottenuto gli arresti domiciliari con braccialetto elettronico ma nelle more dell’esecuzione della scarcerazione (eseguita il 25 giugno) gli è stata notificata la nuova misura cautelare con provvedimento di estradizione e quattro giorni dopo è tornato in cella su decisione della Corte d’Appello per la sussistenza del pericolo di fuga.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione