Cerca

Lunedì 20 Novembre 2017 | 04:35

«Cover» barese dei Beatles vince il concorso di Raitre

«Cover» barese dei Beatles vince il concorso di Raitre
di Livio Costarella

BARI - Chissà quanti dei presenti agli storici concerti dei Beatles in Italia (dal 24 al 28 giugno 1965, a Milano, Genova e Roma) erano consci di assistere a qualcosa che non si sarebbe mai più ripetuto. Per celebrare i 50 anni di quella tournée, stasera alle 21.05 su Raitre andrà in onda «Vedi chi erano i Beatles», programma condotto da Fabrizio Frizzi, con alcuni dei musicisti italiani che condivisero quelle date con i Fab Four: tra questi Peppino Di Capri, Fausto Leali e Guidone. Ma su Raitre stasera si parlerà anche barese, con la cover band italiana vincitrice del FaBfour Contest, che si esibirà in diretta: sono i The Wonders, la tribute band tutta barese formata da Lorenzo D’Urso (basso, tastiere e voce), Piero Mazzei (chitarra ritmica e voce), Vittoriano Ameruoso (chitarra solista e voce) e Giuseppe Santorsola (batteria e voce). Sono ufficialmente riconosciuti come la cover band beatlesiana più giovane d’Italia (tutti classe '91, Santorsola '94) e propongono dal vivo e in tonalità originale il sound e lo stile del quartetto di Liverpool, tra cambi d’abito e strumentazione originale, a seconda del periodo rappresentato.

I John, Paul, George e Ringo di casa nostra hanno partecipato al contest dall’inizio di maggio, inviando il proprio materiale video in Rai, per poi essere selezionati in finale, insieme ad altre tre tribute band del resto d’Italia: The Beatles Strings, The Miscellanea Beat e i RevolveR.

«Dal 18 giugno – spiega Vittoriano – si è scatenata la gara all’ultimo voto: sulla pagina ufficiale Facebook di Raitre, le quattro cover band finaliste sono state “postate” con un loro video e chiunque poteva esprimere il proprio voto. Noi ne abbiamo ricevuti circa 1700, contro i 1500 dei RevolveR e i 400 a testa delle altre due. Siamo stati felicissimi del risultato, anche perché, non avendo a disposizione ancora un videoclip professionale (che stiamo preparando proprio in questo periodo), abbiamo vinto grazie a un’esibizione live di Tell me why di poco più di un anno fa al Tropicana a Bari: camera fissa, qualità audio e video non eccelsa, ma evidentemente siamo piaciuti. Stasera probabilmente eseguiremo I saw her standing there, ma abbiamo anche altre possibilità: il nostro repertorio al momento copre il 50% di quello beatlesiano».

Formatisi nel 2010 quasi per caso, adesso la grande passione per i Fab Four li sta portando lontano. «Ci riunimmo la prima volta per suonare a una festa di compleanno della sorella di Piero – prosegue Vittoriano - e il successo ottenuto ci convinse ad andare avanti. Il nome “The Wonders” è ispirato alla band protagonista del film Music Graffiti di Tom Hanks, che velatamente racconta la storia dei Beatles. Sul nostro sito thewonders.it si trovano tutte le nostre prossime date».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione