Cerca

Giovedì 23 Novembre 2017 | 23:25

Indagati a Bari due titolari di un bar sono accusati di averlo incendiato per incassare l'assicurazione

Indagati a Bari due titolari di un bar sono accusati di averlo incendiato per incassare l'assicurazione
BARI – La polizia ha notificato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari e contestuale avviso di garanzia, emesso dalla Procura della Repubblica di Bari, nei confronti dei due titolari del bar 'Nero perla cafe”, ritenuti responsabili, in concorso tra loro e con altra persona non identificata, dell’incendio volontario del locale situato nel quartiere Libertà del capoluogo per truffare l’assicurazione. L'incendio, scoppiato nella notte del 30 dicembre dello scorso anno, causò l’esplosione delle serrande e delle vetrate.

Le indagini, avviate dalla Squadra mobile, hanno accertato che il movente era da attribuire alla riscossione di cospicui premi assicurativi. I titolari del bar, due fratelli di 32 e di 30 anni, quest’ultimo con precedenti di polizia, infatti avevano stipulato nei mesi precedenti due polizze con due differenti compagnie assicurative. Una in particolare era stata stipulata nel 2014, nonostante il bar fosse attivo già dal 2011.  Le investigazioni, inoltre, hanno, altresì, documentato i rapporti dei due fratelli con soggetti appartenenti ai clan Mercante e Di Cosola, che potrebbero essere stati direttamente coinvolti nell’organizzazione dell’incendio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione