Cerca

Sabato 25 Novembre 2017 | 08:48

Noci, avviati lavori per la fibra ottica

Noci, avviati lavori per la fibra ottica
NOCI - La fibra arriva a Noci. Sono stati avviati i lavori per la posa dei cavi in fibra ottica utilizzando anche nuove tecniche di scavo non invasive per collegare 52 armadi stradali alle rispettive centrali, raggiungendo un bacino di oltre 9mila unità immobiliari. L’iniziativa - presentata questa mattina presso la sede del Comune - rientra nell’ambito del Bando Puglia, emesso dal Ministero dello Sviluppo Economico attraverso Infratel, per realizzare una rete a banda ultralarga in 148 comuni entro il primo semestre 2016. L'investimento complessivo in regione è di 95 milioni di Euro, di cui 61,7 milioni di finanziamento pubblico e 33,3 milioni a carico di Telecom Italia. Noci è tra i primi comuni della Puglia dove è in corso la realizzazione della rete.

“Questa iniziativa ha l’obiettivo di contribuire ad accelerare i processi di digitalizzazione del Paese, coerentemente con gli obiettivi indicati dall’Agenda Digitale Europea – ha dichiarato Michele Lasorsa, Responsabile Rete Puglia di Telecom Italia - Si tratta di un progetto che dimostra come, grazie alla partnership pubblico-privato e alla fattiva disponibilità delle amministrazioni locali, sia possibile creare condizioni favorevoli alla realizzazione di reti di nuova generazione, anche nei comuni finora non considerati, per ragioni di mercato, dai piani d’infrastrutturazione di tutti gli Operatori. Noci è tra i primi comuni del Bando Puglia che ci siamo aggiudicati, dove abbiamo avviato i lavori per l’infrastruttura della rete passiva in fibra ottica, che consentirà ai cittadini e alle imprese di usufruire di servizi innovativi in grado di contribuire allo sviluppo dell’economia locale”.

"Grazie alla collaborazione con Telecom Italia oggi la città fa un ulteriore passo avanti nell'innovazione tecnologica a servizio dei cittadini e delle imprese” - ha affermato il Sindaco Domenico Nisi – “ Noci si sta caratterizzando come città attenta alla ricerca e all’innovazione. L'iniziativa di Telecom Italia si inserisce in un contesto favorevole e grazie all'utilizzo di nuove tecnologie di scavo, meno invasive come la stessa azienda ci ha confermato, riusciremo a dotare il nostro territorio di un'ulteriore importante infrastruttura, riducendo l'inevitabile disagio che opere così importanti sempre comportano".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione