Cerca

Venerdì 24 Novembre 2017 | 06:46

Teatro pubblico pugliese 14 appuntamenti in stagione Si parte con Fiorello a ottobre

Teatro pubblico pugliese 14 appuntamenti in stagione Si parte con Fiorello a ottobre
BARI – "Il primo cartellone che rientra nel primo bilancio del Comune di Bari con un segno più davanti alla voce cultura e turismo, un cartellone scelto in nome del cinema con spettacoli più accessibili ma sempre di alta qualità, un cartellone che cresce in qualità e quantità di offerte, con un abbassamento del costo medio dei biglietti": così il nuovo assessore alla cultura del Comune di Bari, Silvio Maselli, ha introdotto oggi la presentazione della stagione teatrale 2015-2016 promossa all’amministrazione e organizzata dal Teatro Pubblico pugliese.

Il cartellone è ricco di 14 offerte tutte prestigiose. Fiore all’occhiello – ha reso noto Maselli – è 'Songs of Lear' del regista polacco Grzegorz Bral che debutterà a Bari il 23 aprile del 2016 e costituirà un’anteprima della stagione 2016-2017 che sarà tutta dedicata a Shakespeare con spettacoli realizzati anche con compagnie baresi e pugliesi.

Si parte con Fiorello (10 ottobre), che – è stato precisato – è fuori abbonamento, la compagnia cioè si 'autogestirà e non peserà sul bilancio della stagione. E poi appuntamento con 'Qualcuno volò sul nido del cuculò con la regia di Alessandro Gassman (22 novembre), con Arturo Cirillo, con Toni Servillo che legge Napoli (21 gennaio), Carlo Cecchi, Silvio Orlando, Alessio Boni nei 'Duellantì, Umberto Orsini e Massimo Popolizio e, soprattutto con Anna Marchesini (5 marzo) che – è stato sottolineato – nonostante le sue precarie condizioni di salute 'vuole tornare a calcare le scene del Petruzzelì.

Accanto a queste compagnie 'nazionali, saranno in scena le pugliesi 'Kismet', 'Fibre parallelè e 'La luna nel lettò. Per questa stagione – ha concluso Maselli – è previsto uno 'sbilanciò (che potrà essere colmato o dagli incassi della vendita dei biglietti o dal Comune) di circa 190 mila euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione