Cerca

Venerdì 17 Novembre 2017 | 22:22

Utilizzò i beni della società per pagare il matrimonio indagato ex re della Chronotech

Utilizzò i beni della società per pagare il matrimonio indagato ex re della Chronotech
BARI – Avrebbero utilizzato oltre 860mila euro, sottraendoli dalle casse della società di famiglia, per pagare le spese di un matrimonio. Per il reato di distrazione di beni societari sono indagati l’ex presidente e gli ex amministratori della Watch Service Srl di Bari (già Global watch industries fondata nel 2004), in procedura di concordato preventivo dal 2010 con debiti per oltre 40 milioni di euro. Il pm della Procura di Bari Giuseppe Dentamaro ha notificato nei giorni scorsi l’avviso di chiusura indagini nei confronti di cinque persone, tra le quali l’ex presidente del consiglio di amministrazione della società (ruolo ricoperto dal 2006 al 2010), Giovanni Fasciano, noto come l’ex 're degli orologi Chronotech’, la sorella Diletta e il padre Michele, amministratori della stessa azienda. Oltre a loro l'amministratore delegato e il liquidatore della società.

Stando agli accertamenti della magistratura barese, fra il 2008 e il 2010, prima che la società fosse ammessa al concordato preventivo, gli amministratori avrebbero distratto beni per circa 1 milione di euro. Gran parte di queste somme, circa 866mila euro, sarebbero stati "destinati – scrive la Procura nel capo d’imputazione – a pagare le spese del festeggiamento del matrimonio di Giovanni Fasciano", celebrato il 20 settembre 2008 alla presenza di volti noti del mondo dello spettacolo, tra i quali Flavio Briatore ed Elisabetta Gregoraci.

Michele, Giovanni e Diletta Fasciano respingono in serata  le accuse formulate dall’autorità Giudiziaria precisando che sono in grado di documentare l’assoluta correttezza della gestione aziendale e l’infondatezza della ipotesi di distrazione di fondi. Lo rende noto in un comunicato il legale della famiglia, Giulia Buongiorno.

"La società in questione (la Watch Service Srl, già Global Watch Industries) – è precisato infine – è stata ammessa al concordato preventivo proprio grazie all’impegno dei Fasciano".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione