Cerca

Sabato 18 Novembre 2017 | 07:42

Gioielli al posto del pizzo da rifare il processo al boss Savino Parisi

Gioielli al posto del pizzo da rifare il processo al boss Savino Parisi
BARI – La Corte di Cassazione ha annullato con rinvio la sentenza di condanna a 2 anni e 2 mesi di reclusione inflitta dalla Corte di Appello di Bari nei confronti del boss di Japigia, Savinuccio Parisi.

Accogliendo il ricorso della Procura Generale di Bari sul mancato riconoscimento del reato di estorsione aggravata, i giudici della Suprema Corte hanno ordinato che venga celebrato nuovamente il processo di secondo grado. In primo grado, con rito abbreviato, il boss barese era stato condannato a 4 anni e 8 mesi di reclusione. Pena più che dimezzata in appello con riqualificazione del reato in violenza privata. I fatti contestati si riferiscono al marzo 2009.

Savinuccio sarebbe intervenuto per mettere fine alle richieste di soldi a due imprenditori baresi da parte di pregiudicati, affiliati al suo clan, fatte quando lui era detenuto. In cambio – secondo l’accusa – le presunte vittime gli avrebbero dato gioielli del valore di 100mila euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione