Cerca

Mercoledì 22 Novembre 2017 | 04:38

Puglia, boicottati i test Invalsi Assenze fino al 90%

Puglia, boicottati i test Invalsi Assenze fino al 90%
BARI - Anche in Puglia gli studenti delle seconde classi delle scuole superiori hanno "boicottato" i test Invalsi, ritenendoli "escludenti e antidemocratici". La coordinatrice dell’Unione degli studenti (Uds) Puglia, Arianna Petrosino, parla di "un’ampia adesione che, ad esempio, a Bari ha coinvolto il 70% degli studenti mentre a Brindisi il 90%".   Gli studenti hanno organizzato, per protesta, "assemblee pubbliche, lezioni in piazza, scioperi bianchi e 'flash mob' contro la riforma della scuola di un "governo – sottolineano - che si ostina ad avere un atteggiamento sfacciatamente antidemocratico, rifiutando il confronto con chi nelle scuole e nelle piazze si è mobilitato contro la «Buona Scuola».
Alcuni studenti, sottolinea Petrosino, "sono stati minacciati d’espulsione dai propri presidi" e "questi sono atti repressivi in linea con la struttura della scuola che si vuole formare, e che è già presente con la valutazione invalsi: test a crocette - conclude – che valorizzano la cultura nozionistica, omologando intelligenze e creando competizione tra gli studenti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione