Cerca

Domenica 19 Novembre 2017 | 22:48

Trasporti, Vendola: ecco la nostra visione unitaria

BARI – "Il Piano attuativo 2015-2019 del Piano dei Trasporti della Regione Puglia ed il Piano triennale dei Servizi 2015-2019 offrono un approccio, una visione ed una programmazione unitaria, sono un punto di approdo e di partenza, una bella eredità che lasciamo a chi verrà". Così il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, ha presentato oggi in conferenza stampa, insieme con l’assessore regionale alle Infrastrutture, Giovanni Giannini, i due strumenti di pianificazione e programmazione integrati in materia di mobilità e trasporti, approvati recentemente dalla giunta regionale pugliese.
Trasporti, Vendola: ecco la nostra visione unitaria
BARI – "Il Piano attuativo 2015-2019 del Piano dei Trasporti della Regione Puglia ed il Piano triennale dei Servizi 2015-2019 offrono un approccio, una visione ed una programmazione unitaria, sono un punto di approdo e di partenza, una bella eredità che lasciamo a chi verrà".

Così il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, ha presentato oggi in conferenza stampa, insieme con l’assessore regionale alle Infrastrutture, Giovanni Giannini, i due strumenti di pianificazione e programmazione integrati in materia di mobilità e trasporti, approvati recentemente dalla giunta regionale pugliese.

"Si tratta di Piani sobri, realistici, al passo con i tempi che prevedono – ha spiegato Giannini – interventi realizzabili nel quinquennio di riferimento, come imposto dai nuovi parametri europei. Completamento, efficienza ed innovazione sono le tre parole chiavi con cui sono stai realizzati".

Tra gli esempi citati in conferenza stampa il potenziamento delle statali: "sulla 96 con il raddoppio selettivo della Bari-Altamura, per favorire i collegamenti tra l’aeroporto e Matera, designata Capitale europea della cultura 2019; sulla 100 con l'arretramento del casello e la nuova bretella di collegamento con il porto ionico; sulla 16 con un bypass che coinvolgerà l'autostrada A14 prevedendo un nuovo collegamento tra Bitonto e Mola di Bari per decongestionare il capoluogo regionale".

Novità - è emerso – anche per il trasporto ferroviario con, ad esempio, il progetto di trasporto rifiuti su rotaia nel Parco della Murgia, il progetto Treno-Tram tra Foggia e Manfredonia e il nodo d’interscambio a Taranto per drenare i flussi dei mezzi su gomma evitando che si arrivi sino alla stazione centrale. E se per il trasporto aereo si tratta – è stato spiegato – di dar vita ad una ulteriore forte interconnessione con la ferrovia, e per il trasporto marittimo di adeguare e rendere efficienti le infrastrutture esistenti, per la mobilità ciclistica si annuncia una rivoluzione.

Le reti Bicitalia e Eurovelo diventano – è stato detto – ambito strutturato della politica regionale dei trasporti: sono potenzialmente 4mila km che saranno dotati di 29 velostazioni su tutto il territorio regionale, in prossimità dei nodi di scambio multimodale. La Puglia, da settembre, si doterà inoltre del sistema di infomobilità sviluppato con il progetto strategico Gift: un’App su telefonino che consente di sapere come raggiungere la propria meta con i differenti mezzi di trasporto interconness.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione