Cerca

Lunedì 20 Novembre 2017 | 06:37

All'Anthea di Bari sei check up per la prevenzione

BARI - Ridurre i fattori di rischio per la salute attraverso la prevenzione: secondo i risultati della ricerca Monitor Biomedico 2014 realizzata dal Censis, emerge che il 43% effettua controlli medici una o due volte all'anno, mentre il 14% si reca dal medico specialista più volte. Sei check up studiati ed organizzati secondo le più avanzate metodiche diagnostiche (dallo sport al cardiovascolare avanzato, dall’oculistica alla neurologia fino a quelli completi per donne e uomini) è il progetto realizzato da Anthea Hospital
All'Anthea di Bari sei check up per la prevenzione
BARI - Sei check up studiati ed organizzati secondo le più avanzate metodiche diagnostiche: dallo sport al cardiovascolare avanzato, dall’oculistica alla neurologia fino a quelli completi per donne e uomini. È questo il progetto realizzato da Anthea Hospital - ospedale privato di Alta Specialità, convenzionato con il Sistema Sanitario Nazionale - per sensibilizzare sempre di più i cittadini a prendersi cura di sé attraverso appositi percorsi di prevenzione, realizzati con la consulenza di medici specializzati.

Ridurre i fattori di rischio per la salute attraverso la prevenzione è una tendenza sempre più seguita dagli italiani. Secondo i risultati della ricerca Monitor Biomedico 2014 realizzata dal Censis, infatti, emerge che il 43% effettua controlli medici una o due volte all'anno, mentre il 14% si reca dal medico specialista più volte.

I check up di Anthea Hospital si effettuano da lunedì a sabato, in base al tipo di percorso, con prenotazione obbligatoria. Ogni paziente sarà accolto in uno spazio dedicato e seguito dal personale specializzato di Anthea durante tutta la durata del check up.

Il percorso più completo è il check up donna e uomo. Entrambi i programmi prevedono esami comuni associati a una parte dedicata, con lo scopo di individuare eventuali patologie proprie del corpo femminile o maschile: ecografia mammaria, Pap Test, visita senologica/ginecologica per le donne, visita urologica per gli uomini.

Particolarmente indicato dopo i 40 anni di età, quando aumenta il rischio di incorrere in patologie del sistema cardiovascolare, è il check-up cardiovascolare avanzato che permette di monitorarne una serie di parametri specifici per una prima diagnosi.

La maggiore incidenza delle malattie neurodegenerative, invece, sta portando sempre più cittadini a capire l’importanza di effettuare anche un controllo neurologico. Per rispondere a questa esigenza Anthea Hospital propone un check up dedicato articolato in tre fasi: Risonanza Magnetica dell’encefalo, visita neuro-fisiatrica e nutrizionista, l’ecografia dei tronchi sovraortici unitamente alle analisi di laboratorio convenzionali.

Per monitorare i disturbi della vista, l’ospedale di GVM Care & Research, propone un check up oculistico composto dall’esame del visus (compresa la prescrizione di lenti correttive), del tono e del fondo oculare, l’autorefrattometria e la biomicroscopia (per l’ispezione del bulbo e degli annessi).

Infine, il check up sportivo dedicato a tutti coloro che fanno dello sport una passione e un’abitudine di vita; la valutazione dell’apparato muscolo-scheletrico, la misurazione del respiro e la spirometria, si inseriscono, accanto agli accertamenti dedicati al sistema cardiovascolare, senza trascurare neppure abitudini e stili comportamentali di vita.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione