Cerca

Martedì 21 Novembre 2017 | 00:06

Costretta a prostituirsi Due arresti a Bari

BARI – Due cittadine nigeriane – Enogieru Blessing di 27 anni e Oliha Pat di 46 – sono state arrestate a Bari dalla polizia, mentre un loro connazionale è ricercato, con le accuse di tentata estorsione e lesioni pluriaggravate ai danni di una donna, anche lei nigeriana, costretta a prostituirsi che le ha denunciate
Costretta a prostituirsi Due arresti a Bari
BARI – Due cittadine nigeriane – Enogieru Blessing di 27 anni e Oliha Pat di 46 – sono state arrestate a Bari dalla polizia, mentre un loro connazionale è ricercato, con le accuse di tentata estorsione e lesioni pluriaggravate ai danni di una donna, anche lei nigeriana, costretta a prostituirsi.
All’identificazione del gruppo e agli arresti, eseguiti sulla base di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Bari, si è arrivati dopo la denuncia di una giovane donna, a cui il gruppo estorceva metodicamente denaro per la 'protezionè dell’attività di prostituzione da lei esercitata nelle zone di Mottola e Massafra, in provincia di Taranto. La donna ha cercato di uscire dal giro della prostituzione per dedicarsi a normali attività lavorative ma è stata obbligata dai suoi connazionali a continuare a prostituirsi ed è stata più volte aggredita dai connazionali perchè consegnasse il denaro incassato con le prestazioni.

Una prima aggressione risale al marzo dell’anno scorso, episodio denunciato dalla donna che il mese successivo venne nuovamente assalita nei pressi della stazione ferroviaria di Bari da quattro connazionali che, dopo averla bloccata, la colpirono ripetutamente con calci, pugni e bastonate, oltre a minacciarla con un’ascia. La donna fu salvata dall’intervento di una pattuglia di polizia, che arrestò uno degli aggressori, Jeff Ogedebe, 21 anni, attualmente detenuto in carcere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione