Cerca

Lunedì 20 Novembre 2017 | 03:25

Cinema, 9 progetti finanziati da Afc

BARI - Il Consiglio di Amministrazione di Apulia Film Commission, riunitosi il 28 gennaio scorso, tra i 13 presentati ha finanziato 9 progetti filmici per i fondi 2015 dell'Apulia Hospitality Film Fund, per un investimento pari a 571.973 euro. Finanziati 4 corti, due lungometraggi, due serie e il formato di un grande aertista italiano
Cinema, 9 progetti finanziati da Afc
BARI - Comincia con nove produzioni finanziate il nuovo anno di Apulia Film Commission. Storie da ambientare e da girare in Puglia, raccontate attraverso diversi argomenti come nel caso dei 4 lungometraggi in cui si affrontano temi come la ricerca della felicità, la passione per il cinema, dell'amore e del sacrificio e le difficoltà di un aspirante scrittore. Non meno interessanti sono le storie raccontate nelle 2 serie tv: da una parte l'impegno civile e sociale, dall'altra una nuova serie televisiva poliziesca. E ancora, in 2 cortometraggi si parla del doloroso distacco con la propria terra e si racconta parte della vita dell'intellettuale Antonio Gramsci. Infine, il fuori formato di un grande artista italiano, autore di una performance che attraversa discipline di confine.

Il Consiglio di Amministrazione di Apulia Film Commission, riunitosi il 28 gennaio scorso, tra i 13 presentati ha finanziato 9 progetti filmici per i fondi 2015 dell'Apulia Hospitality Film Fund, per un investimento pari a 571.973 euro. Partendo dai quattro lungometraggi finanziati, «Banat» (Movimento Film) di Adriano Valerio, ottiene 26.106.50 euro per una storia che si pone la domanda: È veramente l'esilio il loro unico modo per essere felici?.

«La ragazza dei miei sogni» (Draka Production) di Saverio Di Biagio, con Primo Reggiani, Nicolas Vaporidis, Miriam Givannelli, Jessica Paglialunga, Chiara Gensini, Marco Rossetti Remo Girone e Nicola Nocella, si aggiudica 68.600 euro.

Il lungometraggio «Loro chi?» (Picomedia) di Fabio Bonifaci e Francesco Miccichè, con Marco Giallini ed Edoardo Leo ottiene 64.666 euro. Infine, «L'età d'oro» (Kitchenfilm) di Emanuela Piovano, con Laura Morante, Lunetta Savino, Franco Ungaro e Lamberto Probo. Il film, già finanziato con 65.148,50 euro del fondo Apulia National & International Film Fund, ottiene 76.762 euro.

Due, invece, le serie tv finanziate a iniziare dalla storia di impegno civile e sociale «Se ti diranno di me» (Bibi Film Tv- Rai Fiction) di Marco Tullio Giordana. Dopo aver ottenuto 48.075,00 euro attraverso i fondi Apulia National & International Film Fund, al nuovo lavoro del regista milanese vanno 121.450 euro.

«Il sistema» (Italian International Film- Rai Fiction), serie tv in sei episodi diretta da Carmine Elia, ottiene 200mila euro. La serie è ambientata nel mondo della malavita d'alto bordo e racconterà un'indagine ad alto rischio di un agente della Guardia di Finanza. Due anche i cortometraggi finanziati: «Il respiro del Sud» (Arancia Film) di Angelo Casto, finanziato con 2.418,40 euro per una storia che racconta il legame di un uomo con la propria terra; «Gramsci» (Intrigo Internazionale) di Stefano Obino, finanziato con 3.920 euro per raccontare un'intensa pagina di vita di Antonio Gramsci. Infine, il fuori formato «Il cerchio» (9.99 Films) dell'artista Luca Trevisani, si aggiudica 8.050,00 euro

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione