Cerca

Sabato 25 Novembre 2017 | 10:47

Tangenti, Comune Modugno parte civile contro ex sindaci

BARI – Con la richiesta di costituzione di parte civile del Comune di Modugno, è iniziata davanti al gup del Tribunale di Bari Rosa Anna Depalo l’udienza preliminare nei confronti di 27 persone, tra ex amministratori e funzionari del Comune di Modugno e imprenditori, coinvolti nell’indagine su presunte tangenti in cambio di concessioni edilizie. Il pm Francesco Bretone contesta agli imputati i reati, a vario titolo, di associazione per delinquere, concussione, corruzione, falso, peculato, estorsione, truffa, riciclaggio e lottizzazione abusiva (nella foto, gli ex sindaci Pino Rana e Mimmo Gatti)
Tangenti, Comune Modugno parte civile contro ex sindaci
BARI – Con la richiesta di costituzione di parte civile del Comune di Modugno, è iniziata davanti al gup del Tribunale di Bari Rosa Anna Depalo l’udienza preliminare nei confronti di 27 persone, tra ex amministratori e funzionari del Comune di Modugno e imprenditori, coinvolti nell’indagine su presunte tangenti in cambio di concessioni edilizie. Il pm Francesco Bretone contesta agli imputati i reati, a vario titolo, di associazione per delinquere, concussione, corruzione, falso, peculato, estorsione, truffa, riciclaggio e lottizzazione abusiva.

L'inchiesta, il 30 novembre 2012, portò all’arresto di 12 indagati, tra cui gli ex sindaci di Modugno Pino Rana e Mimmo Gatti, entrambi presenti oggi in aula. Dalle indagini della Guardia di Finanza è emerso che consiglieri comunali, assessori e dipendenti, avrebbero preteso e riscosso dall’imprenditore Pasquale Lombardi ingenti somme di denaro e altre utilità, quantificabili in oltre 800mila euro tra il 2003 e il 2008, per il rilascio di autorizzazioni edilizie. Le dichiarazioni dell’imprenditore e di sua moglie (entrambi hanno chiesto di costituirsi parti civili), sono state poi cristallizzate dall’accusa nel corso di un incidente probatorio, ora agli atti del fascicolo.

Nella prossima udienza del 25 febbraio il giudice scioglierà la riserva sulle questioni preliminari e gli imputati potranno scegliere eventuali riti alternativi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione