Cerca

Mercoledì 22 Novembre 2017 | 12:15

Sette condanne a Bari per la banda del bancomat

BARI – Il gup del Tribunale di Bari Roberto Oliveri del Castillo ha condannato a pene comprese fra gli 8 anni e i 3 anni di reclusione sette presunti componenti di una banda dedita ai furti presso gli sportelli bancomat di istituti di credito in varie regioni italiane e ha assolto altri quattro imputati. Stando alle indagini della Procura la base operativa del gruppo criminale era Bitonto (Bari)
Sette condanne a Bari per la banda del bancomat
BARI – Il gup del Tribunale di Bari Roberto Oliveri del Castillo ha condannato a pene comprese fra gli 8 anni e i 3 anni di reclusione sette presunti componenti di una banda dedita ai furti presso gli sportelli bancomat di istituti di credito in varie regioni italiane e ha assolto altri quattro imputati. Stando alle indagini della Procura la base operativa del gruppo criminale era Bitonto (Bari).

I pregiudicati nascondevano in un muretto a secco giubbotti antiproiettile, fucili, bombe, munizioni che poi utilizzavano per i colpi agli istituti di credito. Sette gli episodi accertati tra furti e rapine in provincia di Bari (a Bitonto, Terlizzi, Giovinazzo, Santeramo in Colle, Acquaviva delle Fonti e Noicattaro), nel Tarantino, ad Avellino e in provincia di Firenze, nel periodo compreso fra il giugno 2010 e il gennaio 2012, con un bottino complessivo di oltre 170mila euro.

In particolare il giudice ha condannato per i reati di associazione per delinquere finalizzata a furti e rapine, ricettazione e detenzione di armi i pregiudicati Antonio Amendolagine, Giuseppe Climaco, Bruno Montani, vicino al clan Montani del quartiere San Paolo di Bari e Michele Saracino (a 8 anni di reclusione e al pagamento di 2mila euro di multa), Domenico Elia a 4 anni di reclusione e 1.500 euro di multa, Francesco Lapomarda e Riccardo Zingaro a 3 anni di reclusione e 1.500 euro di multa.

Nell’ambito di questa indagini alcuni degli imputati sono stati arrestati in un blitz della squadra mobile di Bari nel gennaio 2012.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione