Cerca

Giovedì 23 Novembre 2017 | 08:38

Carnevale a Putignano «Ride bene chi ride sempre»

di PALMINA NARDELLI
PUTIGNANO - È ormai partita dalla rampa di lancio la 621ª edizione del Carnevale di Putignano, kermesse che si presenta con un nuovo slogan: «Ride bene chi ride sempre». Nella sala conferenze di Puglia Promozione, nella Fiera del Levante, sono emerse novità e conferme di un evento inserito nel Progetto strategico «I.c.e.» (Innovazione, cultura, creatività per una nuova economia), nel quale il Carnevale rappresenta una delle eccellenze
Carnevale a Putignano «Ride bene chi ride sempre»
di PALMINA NARDELLI

PUTIGNANO - È ormai partita dalla rampa di lancio la 621ª edizione del Carnevale di Putignano, kermesse che si presenta con un nuovo slogan: «Ride bene chi ride sempre». Nella sala conferenze di Puglia Promozione, nella Fiera del Levante, sono emerse novità e conferme di un evento inserito nel Progetto strategico «I.c.e.» (Innovazione, cultura, creatività per una nuova economia), nel quale il Carnevale rappresenta una delle eccellenze finalizzate a valorizzare e rafforzare il sistema delle industrie culturali e creative pugliesi.
Nell’ambito del programma di Cooperazione territoriale Europea Grecia-Italia 2007/2013 il progetto ha come partner principale l’assessorato al Turismo della Regione Puglia, mentre gli altri partner sono il Teatro Pubblico Pugliese, Apulia Film Commission, e sei paesi dell’area greca. Cuore del progetto 2015, la voglia di far sorridere e riscoprire tradizioni antiche, rinforzando i legami tra le generazioni.

Dopo un fuori programma iniziale, durante il quale la maschera di Farinella e due clown della «Sorrisi Onlus« hanno regalato a tutti i presenti nasi rossi in allegria, ha preso la parola l’assessore al Mediterraneo della Regione Puglia, Silvia Godelli, socio privilegiato della Fondazione, che ha sottolineato come «ogni anno rilanciamo, con caratteristiche sempre più attrattive e coinvolgenti, un evento storico come il Carnevale di Putignano che, avendo più di sei secoli di storia, è ormai diventato un elemento caratterizzante della nostra regione. Con molta soddisfazione - ha continuato l’assessore - posso dire che di anno in anno, sia sul piano della promozione turistica, sia su quello internazionale questo Carnevale ha raggiunto gli obiettivi in maniera sempre più visibile e convincente. Sono sette i carri allegorici sui quali i maestri della cartapesta stanno lavorando alacremente sviluppando il tema dei 7 vizi capitali. Undici i gruppi mascherati che sfileranno, sei le maschere di carattere.

Sarà una manifestazione che scommette sull’innovazione. L’ha precisato nel suo intervento il sindaco di Putignano, Domenico Giannandrea. «Quest’anno strizziamo l’occhio anche ai più giovani, e lo facciamo puntando su eventi che, inseriti nel contesto della tradizione, possono fungere da attrazione turistica anche per un target che, negli anni passati forse è stato un po’ trascurato. Sono sempre convinto di quanto proficua sia la collaborazione fra il nostro Comune e la Regione, in tale senso guardiamo con grande attenzione alla legge nazionale al vaglio del Parlamento circa il riconoscimento del Carnevale come “bene immateriale”. Sarà un successivo punto di partenza per proiettare la manifestazione in avanti negli anni».

Sono in cartellone grandi novità, con spettacoli per bambini, due Big Events, laboratori e formazione. «Sarà un Carnevale che farà divertire tutti» ha dichiarato Giampaolo Loperfido, presidente della Fondazione, ricordando le radici millenarie di una tradizione che non perde il suo fascino nonostante abbia 621 anni. Veniamo alle novità illustrate da Fabio Di Credico, direttore artistico, che con l’agenzia di comunicazione Never Before Italia, ha la gestione dell’immagine e della comunicazione dell’evento Carnevalesco. Per la prima volta sarà attivata la «Farinella Card». Si potrà richiedere gratuitamente e consentirà al turista del carnevale di avere sconti e agevolazioni grazie alle convenzioni che la Fondazione ha attivato, su idea dell’agenzia di comunicazione e sviluppata da Puglia Promozione, con il Tpp.

Sono previsti vari eventi: per giovedì 5 febbraio è programmato il concerto di Math, rivelazione dell’ultima edizione di X Factor con dj set, e dj della discoteca «Praia» di Gallipoli. Il 12 febbraio arriva al carnevale Albertino, fondatore di Radio DJ a partire dalle 22. Sarà anche un Carnevale caratterizzato anche da eventi culturali, con la mostra «Dei tempi passati, il carnevale di Putignano, La (ri)scoperta dell’atmosfera carnascialesca ». Un percorso fotografico a cielo aperto, allestito su Corso Umberto I per ripercorrere gli ultimi 50 anni del Carnevale come caso di studio. Sarà, infatti, oggetto di un focus imperdibile: «Carnevale va all’Università. Progettazione di un evento culturale di massa: il caso del Carnevale di Putignano», in programma il 5 febbraio nell’ex Palazzo delle Poste a Bari. Sarà Carnevale anche per i bambini con una lunga serie di appuntamenti proposti nel chiostro comunale. Tre spettacoli scritti per Carnevale, cui aggiungere per i più piccoli una rassegna, «Pagine a coriandoli», letture di libri sempre sullo stesso tema e laboratori di cartapesta. Sarà un’edizione articolata e fortemente voluta dal presidente Loperfido che ha rilevato: «Tutti gli appuntamenti collaterali alle sfilate devono essere considerati parte integrante e strutturale dell’idea stessa di questa 621ª edizione del nostro Carnevale».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione