Cerca

Mercoledì 22 Novembre 2017 | 02:56

Bari, sprofonda il sottotetto monaca giù per tre metri

di GIOVANNI LONGO
BARI - Un volo di tre metri che avrebbe potuto avere conseguenze molto più gravi. Vittima dell’incidente, avvenuto ieri mattina nel convento adiacente alla parrocchia di Sant’Antonio, una religiosa. Suor Nina, di 59 anni, ha riportato un trauma cranico e lesioni in altre parti del corpo. Per qualche giorno dovrà rimanere in osservazione nel Policlinico di Bari, ma le sue condizioni non sarebbero molto gravi
Bari, sprofonda il sottotetto monaca giù per tre metri
di Giovanni Longo

BARI - Un volo di tre metri che avrebbe potuto avere conseguenze molto più gravi. Vittima dell’incidente, avvenuto ieri mattina nel convento adiacente alla parrocchia di Sant’Antonio, una religiosa. Suor Nina, di 59 anni, ha riportato un trauma cranico e lesioni in altre parti del corpo. Per qualche giorno dovrà rimanere in osservazione nel Policlinico di Bari, ma le sue condizioni non sarebbero molto gravi.

Più nel dettaglio la monaca è precipitata da un sottotetto non calpestabile al di sopra dell’annessa scuola dell’infanzia comunale Regina Margherita. Secondo una prima ricostruzione, la donna aveva notato infiltrazioni d’acqua al soffitto del suo alloggio ed è salita al piano superiore per cercare di individuarne la provenienza. Non avendo trovato nulla, è salita ulteriormente, notando una porticina di ispezione del sottotetto, ma quando ha varcato la soglia è precipitata facendo il volo di tre metri e finendo nel corridoio della scuola materna.

La suora è da un anno a Bari, dopo aver esercitato il suo ministero in una missione in Albania. Nella chiesa, dove tutti la conoscono e l’apprezzano per il suo operato, è molto vicina ai giovani, in particolare ai bambini. Si occupa infatti del percorso di avvicinamento dei più piccoli alla Prima Comunione. La religiosa segue da vicino la crescita spirituale, preparando anche i cori.

La donna dopo l’incidente non ha mai perso conoscenza. Per fortuna per lei e per la comunità religiosa dove presta il suo ministero, ha riportato ferite non gravi, per non parlare dello spavento.

Quando la donna è salita cercando di capire l’origine delle infiltrazioni, a un certo punto, la superficie sotto di lei ha ceduto improvvisamente. Considerando l’altezza dalla quale è precipitata, le conseguenze della caduta avrebbero potuto essere molto più dannose.

Sul posto sono intervenuti immediatamente i soccorritori del 118, due squadre dei Vigili del fuoco e agenti della Sezione Volanti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione